Sanremo 2021: dal Premio della Critica a quello Sala Stampa, tutti i premi assegnati

Al Festival di Sanremo 2021 hanno trionfato i Maneskin grazie soprattutto al televoto da casa che ha ribaltato completamente la posizione di alcuni degli artisti in gara già amatissimi sul web. Ma, per fortuna, non è l’unico premio che viene assegnato nel corso della serata finale del Festival.

Infatti, molti altri artisti hanno potuto gioire di poter stringere fra le mani una statuetta o un premio. Uno dei primi artisti a portare a casa un premio collaterale è Gaudiano: il giovane cantautore foggiano ha vinto il primo premio nella Categoria Nuove Proposte. Tornano a casa con un premio anche Davide Shorty (premio Sala Stampa Lucio Dalla – Nuove Proposte) e Wrongonyou (Premio della Critica Mia Martini – Nuove Proposte). E per quanto riguarda i Big?

Sanremo 2021: tutti i premi assegnati ai Big in gara

Il premio più atteso fra i Big è certamente il Premio della Critica Mia Martini. In questa edizione 2021 del Festival di Sanremo è andato al giovare artista Willie Peyote; il rapper e cantautore italiano – all’anagrafe Guglielmo Bruno – ha conquistato la giuria col brano “Mai dire mai (La locura)”.

Tutt’altro che inaspettato – visto che in parte era stato già svelato venerdì sera – è il premio della Sala Stampa Lucia Dalla. Al primo posto fra le preferenze di giornalisti, blogger e speaker di web radio abbiamo trovato il duo Colapesce Dimartino con il brano “Musica leggerissima”.

La commissione musicale del Festival di Sanremo 2021 ha assegnato anche quest’anno il premio Sergio Bardotti per il miglior testo fra i brani in gara. L’onorificenza è andata a Madame – al secolo Francesca Calearo – con il brano “Voce”.

Chiude l’elenco il Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale. La statuetta assegnata a discrezioni dai maestri dell’orchestra di Sanremo 2021 è stata assegnata ad Ermal Meta per il brano “Un milione di cose da dirti”.

Nemmeno a volerlo fare apposta, i premi hanno celebrato il lavoro di quattro artisti diversi; una avvenimento che non avviene molto spesso fra le quattro mura del Teatro Ariston. Sulla kermesse musicale ligure cala il sipario e il prossimo appuntamento con Festival è fissato per febbraio 2022 (pandemia di covid permettendo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.