Nek: “Mio padre avrebbe detto che sono uno sprovveduto”

nek libro

Al Corriere della Sera Nek affida i suoi pensieri, la soddisfazione per il suo libro e lo sfogo. “A mani nude” è stato un lavoro terapeutico, ha scritto il suo ultimo libro affrontandolo come una serie di sedute di autoanalisi ma nell’intervista racconta tutto. Filippo Nevani racconta anche che per anni ha avuto la critica contro e che ancora oggi riceve attacchi che lo riportano indietro nel tempo, a quando una sua canzone fu strumentalizzata a livello politico. Nek ha ovviamente parlato anche dell’incidente e di cosa gli avrebbe detto suo padre, del rimprovero ma subito dopo anche della doppia preoccupazione, del doppio dolore.

Nek il suo sfogo al Corriere della Sera

Sui social presenta fiera il suo libro “A mani nude” ed è tra quelle pagine che racconta ogni cosa con l’esigenza di condividere con i suoi fan ma anche con chi non lo conosce: “Volevo condividere qualcosa che era diventato un peso. È stato un lavoro terapeutico. Una serie di sedute di autoanalisi”.
L’incidente in campagna mentre era da solo e stava usando la sega circolare. “Mio padre avrebbe detto: sei stato uno sprovveduto” ma poi avrebbe subito pensato al posto dove era successo, un luogo che lui amava tanto, e anche che suo figlio è un musicista e la sofferenza diventa maggiore.

Lo sfogo di Nek è rivolta alla critica. Tutto è iniziato con il brano “In te”, una canzone sull’aborto che doveva essere dolcissima, che doveva parlare d’amore ma che è stata strumentalizzata a livello politico. “Non si trattava più del cantante arrivato per la prima volta a Sanremo ma uno slogan politico da fronteggiare. Tutto quello che ne è scaturito è stata un’intolleranza della stampa che non è andata per il sottile anche negli anni successivi”. Era il 1993, sono passati tantissimi anni ma il pensiero di qualcuno non si sposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.