Elodie risponde alle provocazioni sul suo video: “La libertà femminile mette in crisi gli uomini piccoli”

Elodie in un attimo fa sparire le provocazioni al suo video in lingerie. A Dagospia risponde con il tono giusto
Elodie video

Commenti sessisti, provocazioni che Dagospia avrebbe potuto evitare ma che Elodie ha annullato con una sola frase. La cantante ha risposto su Instagram ad un articolo pubblicato il 10 marzo. Evidente il desiderio di pungere Elodie che bellissima e sensuale deve purtroppo ancora dimostrare che ha molto di più della bellezza. Il riferimento è al video clip di Bagno a mezzanotte, l’ultimo singolo della cantante romana. Negli ultimi mesi l’abbiamo vista tante volte allenarsi nel ballo ed ecco svelata la ragione, lei punta non solo a una bella canzone ma ad essere un’artista ben più completa, può farlo, ha tutte le doti necessarie. A qualcuno però sembra non essere piaciuto il nuovo video, niente di strano ma Dagospia pubblica provocazioni a cui Elodie ha risposto.

L’ironia sulle immagini del video di Elodie e la risposta della cantante

Il sito di Roberto D’Agostino ironizza sull’alto tasso di sensualità in un video che copre il brano. In realtà le parole che usa sono più forti. La provocazione cade nell’incitare la cantante a continuare così, a mostrare le sue curve per evitare di ascoltare la sua modestissima canzone. “Nel video si vede lei in versione panterona smandrappona, in bianco e nero, oltre a fare del bene ai vostri occhi lo potete fare pire alle vittime della guerra”. Elodie non si è offesa ma una considerazione deve farla, una risposta la deve dare: “Non mi sento offesa, io come ho già detto più volte sono una donna libera che ha sempre vissuto con l’idea che il mio corpo mi piace e mi piace mostrarlo. Ho fatto la cubista per moltissimi anni quindi figuriamoci, sono abituata, me ne hanno dette di tutti i colori”.

E prosegue: “Io sono una “smandrappa” orgogliosa, però mi dispiace di quanto la libertà femminile metta in crisi questi uomini piccoli, confusi e spaventati. Io sono sfacciata e lo sarò sempre”. Fa notare che all’estero è normale e da decenni: “Se andiamo a prendere i video di 30 anni fa di Madonna, è normale mostrare il corpo. È bello, è un modo per esprimersi e poi le chiappe si vedono anche al mare. E comunque non si scrivono certe cose, è da vili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.