Serena Grandi confessione choc a Mattino 5: molestata da un prete, la costringeva a fare delle cose


Puntata infuocata quella di Mattino 5 in onda il 31 ottobre 2019. Il programma di Canale 5 condotto da Francesco Vecchi e Federica Panicucci continua a conquistare l’affetto del pubblico, ieri ha vinto nella sua fascia come programma più visto. E questa mattina il tema affrontato ha infiammato i presenti ma anche il pubblico che ha commentato sui social. Si è parlato dei chat hot, di preti coinvolti in incontri proibiti. E tra le persone che hanno reso la loro testimonianza anche Serena Grandi che ha raccontato di un fatto accaduto quando era piccola.

In studio a difendere il lavoro dei sacerdoti, quelli non marci, Paolo Brosio che ha cercato di ricordare anche tutto il bene che i preti fanno in tutto il mondo. Questo però non ha impedito agli altri presenti di sottolineare come anche nella chiesa esista del marcio.

LA TESTIMONIANZA DI SERENA GRANDI A MATTINO 5: MOLESTATA DA UN SACERDOTE

In collegamento con lo studio di Canale 5, Serena Grandi ha raccontato:

 “L’età circa era 7 o 8 anni, noi stavamo facendo catechismo, c’era questa preparazione… eravamo io e questa amichetta e lui insisteva sempre ad andare in Parrocchia anche al di fuori dal catechismo, ci prendeva dalla testa e ci costringeva a baciarci, ci prendeva per mano, ci accarezzava, però è una cosa che è rimasta molto impressa tant’è che dissi a mia madre la verità e lei mi fa… lo sai che l’hanno mandato via perché con il passare dell’anno era diventato sempre più pesante?

Questo il racconto fatto da Serena Grandi nella puntata di Mattino 5 in onda oggi 31 ottobre 2019. In studio poi si è molto discusso anche sulla possibilità di far si che i preti possano sposarsi togliendo il voto di castità. E non sono mancati gli accesissimi scontri in particolare c’è stata una accesa discussione tra Paolo Brosio e Sabrina Scampini.

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close