Il nuovo singolo di Checco Zalone è “Immigrato”: il testo del brano che anticipa il film “Tolo Tolo” (VIDEO)

checco zalone singolo immigrato

E’ uscito il nuovo singolo di Checco Zalone dal titolo “Immigrato” che anticipa il film al cinema “Tolo Tolo”. Quest’ultimo arriverà nelle sale il giorno 1 gennaio 2020. Ma quanto c’è del film nel singolo di Checco Zalone “Immigrato”? In verità pare che sia l’ambientazione che la trama potrebbero essere scollegate. Nel singolo del comico, che canta imitando Adriano Celentano, l’ambientazione è Roma. Per il film, invece, pare che le location siano state l’Africa e Trieste. Non ci sono però anticipazioni dal set e dunque il nuovo film di Zalone rimane, per ora, un mistero tutto da scoprire. Intanto scopriamo di cosa parla il singolo “Immigrato”, vediamo il video e anche il testo della canzone.

Checco Zalone: il singolo “Immigrato” e il rapporto tra italiani e stranieri

Nel singolo, di cui potete vedere di seguito il video, si parla in maniera ironica di un tema caldo nel dibattito politico e sociale italiano. Gli immigrati creano infatti divisioni tra chi vorrebbe che non entrassero più e chi invece ritiene corretto dare loro aiuto, provenendo da situazioni difficili. E così Checco Zalone, nel suo singolo dal titolo “Immigrato”, parla proprio di questo. Canta di come gli immigrati siano ovunque, chiedendo qualche soldo all’uscita del supermercato, quando si è dal benzinaio, o anche in mezzo al traffico romano.

Ma non finisce qui, perché poi l’immigrato del videoclip si insinua nella casa di Checco Zalone, seducendo sua moglie. Insomma, tutti gli stereotipi legati agli immigrati vengono trattati in chiave ironica ma sono anche motivo di riflessione.

Il video del singolo “Immigrato”

Il testo della canzone di Checco Zalone

All’uscita del supermercato
Ti ho incontrato
(“il carrello lo porto io”)

Al distributore di benzina
(“metto io, metto io”)
Monetina

Al semaforo sul parabrezza
C’è una mano nera con la pezza
E ritrovo quel tuo sguardo malandrino che mi dici
“C’ha due euro per panino!”

Immigrato
Quanti spiccioli ti avrò già dato
Immigrato
Mi prosciughi tutto il fatturato

Poi la sera la sorpresa a casa
Al mio ritorno
Ti ritrovo senza permesso nel soggiorno
Ma mia moglie non è spaventata
Anzi

Sembra molto rilassata
E ritrovo quel suo sguardo malandrino
Che faceva quando…
quella roba lì
La faceva…

Immigrato
Sembra proprio che ti sei integrato
Immigrato
Favorisci pure l’altro lato
Immigrato
Ora dimmi perché mi hai puntato

Potevi andar dal mio vicino pakistano
O a quel rumeno in subaffitto al terzo piano
Ma hai scelto me
Il mio deretano
Dimmi perché
Perché, perché perché perché?
Prima l’italiano!

Immigrato
Chi ha lasciato il porto spalancato?
Immigrato
Ma non ti avevano rimpatriato?
Immigrato
Immigrato

Che ne pensate di questo nuovo singolo di Checco Zalone? Andrete a vedere il film al cinema?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.