Gerardina Trovato in difficoltà, allontanata da sua madre sperava in Sanremo (Foto)

Sono indimenticabili le canzoni di Gerardina Trovato, la sua voce, ma da troppi anni le sentiamo più (foto). Tre anni fa la cantautrice ha confidato gran parte delle sue difficoltà, gli errori, le punizioni subite della vita, le sofferenze, oggi la situazione è peggiorata, anche se credeva che Sanremo 2020 questa volta l’avrebbe accolta accettando almeno una delle sue canzoni. 52 anni e nessuno accanto che l’aiuti, nemmeno sua madre. Il loro legame non è mai stato forte e da quando è morto suo padre, nel 2006, dopo una liquidazione di 50mila euro, racconta che la sua famiglia non le ha più teso una mano. C’è chi l’ha aiutata nel mondo dello spettacolo dandole dei soldi per pagare l’affitto di casa, ma tutto ciò che aveva negli anni è finito. La situazione di Gerardina Trovato non sembra sia quella di alcuni artisti che dopo avere speso tutto si trovano con niente, la cantautrice siciliana racconta di ansia, calmanti, pillole, addirittura di qualcuno che in passato le ha prescritto il litio

GERARDINA TROVATO DENUNCIATA DA SUA MADRE

E’ a Il Messagero che la Trovato racconta tutto ma ci lascia senza parole soprattutto ciò che confida della donna che l’ha messa al mondo: “Non ho mai avuto un bel rapporto con lei, mi ha creato sempre problemi. Quando è morto mio papà, nel 2006, io già non me la passavo bene. Mi liquidò con 50 mila euro, facendomi credere che l’eredità fosse tutta lì. Quei soldi erano la mia unica fonte di sostentamento e, non guadagnando più, con gli anni sono finiti. Ora che lei non vuole aiutarmi devo chiedere aiuto agli estranei, ma chi presta del denaro poi lo rivuole”.

Con sua madre sembra niente sia più recuperabile: “Mi ha denunciato, ora in questa storiaccia sono entrati anche i servizi sociali. L’intera famiglia è contro di me. Pur di non aiutarmi economicamente, vogliono farmi interdire”. Aveva sperato di tornare a cantare quando ha ricevuto la chiamata della Rai per il festival di Sanremo ma crede di avere sbagliato ancora confidando i suoi problemi: “Avevo chiesto certezze sulla mia eventuale partecipazione per rivolgermi alle case discografiche e cercare un supporto economico. Forse ho fatto male a parlare della mia situazione, che è critica: li ho spaventati. Mi hanno fatto sapere che ero stata esclusa con un messaggio: Ci dispiace”. Non ha una casa discografica né qualcuno che la consigli, è sola ed è la cosa più terribile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.