Morgan abbandona Sanremo 2020? La minaccia spiegata in una lettera (Foto)

E’ arrivato il colpo di scena di questo Sanremo 2020 ed è Morgan a lanciarlo sul palco con una lettera in cui minaccia di non esibirsi stasera (foto). Morgan lascia quindi il festival? Siamo sicuri che Amadeus farà il possibile per evitarlo ma scopriamo cosa hanno ricevuto questa mattina sugli smartphone i giornalisti: una lettera alla Rai ed è firmata da un avvocato ma tutti immaginano sia stato l’artista a scriverla. E’ in forse la partecipazione di Morgan questa sera, la serata dei duetti, quella in cui la coppia dovrebbe proporre al pubblico, all’orchestra, Lontano dagli occhi di Sergio Endrigo. Il motivo è nella lettera, si parla di un calvario, di ostacoli, di sabotaggio, di prove mancate. Termini esagerati, esasperati o Marco Castoldi ha ragione? Informa tutti che verrà mandato allo sbaraglio, che il brano con un suo arrangiamento non è mai stato provato sul palco dell’Ariston, ma c’è anche altro che ha fatto infuriare l’artista.

LA LETTERA DI MORGAN ALLA RAI

Un calvario creato da reali ostacoli concretizzati in continue azioni di sabotaggio che porteranno alla situazione incresciosa che oggi, il giorno in cui dovrà andare in scena la cosa, non gli è stata concessa una sola prova”. Andrebbero sempre ascoltate le due campane ma lui non si ferma e la lettera prosegue con precise accuse e poi le richieste.

LA MORGANATA DI MORGAN A VIENI DA ME

“A Morgan si chiede di andare questa sera allo sbaraglio sul palco più importante del Paese senza avere mai provato la cosa che è stata occultata e sottratta all’orchestra e consegnata in versioni manomesse, protestata per ben nove volte e ogni volta ricostruita riconsegnata riapprovata ma scomparsa o chiamata non idonea ancora prima di essere provata. Prova rimandata, direttore esautorato a cui è stato creato un danno d’immagine ed emotivo grande”.

Ci sono delle condizioni precise espresse nella lettera, l’unico modo per non rovinare tutto, un festival che non desidera altre polemiche. Morgan chiede di recuperare due prove del brano, di potersi accompagnare al piano e di potere avere accanto il maestro Valentino Corvino nella preparazione dell’orchestra. Inoltre, che l’approvazione di tutto spetti solo ad Amadeus e al consiglio di amministrazione della Rai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.