Piero Chiambretti combatte ancora in ospedale dopo lo strazio per la morte di sua madre


Come sta Piero Chiambretti? Per la prima volta parla una amica che, dalle pagine di DIPiù racconta quello che sta succedendo. Il conduttore è in ospedale ormai da giorni, combatte la sua battaglia contro il coronavirus. Una battaglia contro la malattia alla quale si aggiunge il grandissimo dolore, quello della perdita di mamma Felicita e lo strazio per un averle potuto dare l’ultimo addio. Purtroppo al dolore si aggiunge dolore ed è quello che stanno provando tutte le famiglie che ormai, da un mese a questa parte, perdono i loro cari, senza possibilità di un ultimo saluto, di una carezza.

A raccontare quello che sta succedendo a Piero Chiambretti è una sua amica che dalle pagine di DIpiù informa tutte le persone che fanno chiaramente il tifo per il conduttore Mediaset.

COME STA PIERO CHIAMBRETTI: PARLA UNA AMICA DA DIPIU’

Wilma Ghia, in una intervista per DiPiù ha detto di aver sentito in questi giorni Piero, ancora ricoverato in ospedale. “Combatto” le ha scritto in uno degli ultimi messaggi inviati. “Io prego per lui, combatte in ospedale, mai avrei immaginato che sarebbe stato colpito da questa tragedia” ha detto l’amica di Chiambretti ai giornalisti della rivista di Cairo Editore.

L’ultimo numero della rivista, in edicola questa settimana, è dedicata proprio a Chiambretti e alla sua mamma. Wilma ricorda anche mamma Felicita, ricorda che era felice per qualsiasi cosa rendesse felice suo figlio. “Il suo segreto era quello di farlo sentire libero” ha spiegato la donna. Secondo la Ghia il dolore più grande è stato quello di sapere che sua madre era morta nello stesso ospedale ma di non poterla vedere un’ultima volta. “Questo virus separa persone che non si sarebbero mai separate” ha detto l’amica di Chiambretti.

Ancora una volta da parte nostra un grande in bocca al lupo a Chiambretti con l’augurio di una prontissima guarigione.

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close