Andrea Bocelli ha avuto il coronavirus: contagiati anche sua moglie e i suoi due figli

Anche Andrea Bocelli ha avuto il coronavirus ma a quanto pare, non se ne era neppure accorto. I sintomi infatti, secondo quanto ha raccontato il cantante questa mattina, sono stati lievi e solo dopo si sarebbe reso conto di aver avuto il covid 19. Bocelli in questi mesi di lockdown è stato protagonista di dirette sui social ( lo ricordiamo con Fedez e Chiara Ferragni), è stato protagonista di programmi televisivi con interviste a distanza ( Domenica IN per esempio, tra gli altri). Ed è stato anche protagonista di un momento che resterà nella storia del nostro paese: ha infatti cantato nel Duomo di Milano, da solo, per l’Italia e per il mondo.

Non ha mai però parlato di quello che era successo prima, lo ha fatto questa mattina dopo esser andato in ospedale per donare il plasma. Non solo, questa mattina l’artista ha spiegato che anche sua moglie e i due figli sono stati contagiati.

ANDREA BOCELLI HA AVUTO IL CORONAVIRUS: LA NOTIZIA

Secondo quanto riferisce Il Messaggero, Bocelli questa mattina si è recato in ospedale per dei prelievi; è stato visto nei pressi dell’ospedale Cisanello di Pisa per donare il plasma ai fini dello studio, coordinato dall’Aoup, sulla cura per i malati di covid 19. L’artista è stato infatti tra i casi positivi di Coronavirus come svelato dai lui stesso stamani: la scoperta il 10 marzo scorso dopo aver fatto il tampone.

Fuori dall’ospedale, sempre secondo quanto si legge sul Messaggero, Bocelli ha spiegato di non aver avuto particolari problemi: un po’ di febbriciattola ma in pratica è stato un asintomatico. Dopo gli esami e i test si è scoperto che anche sua moglie era stata contagiata, anche lei quindi ha donato il plasma. E contagiati anche i due figli della coppia.

Sul Tirreno si legge: “E’ stata una tragedia per tutta la famiglia – ha raccontato Bocelli con tono ironico – eravamo tutti contagiati. Avevamo febbre fino addirittura a 37.2°-37.3° e qualche colpo di tosse”.

E poi il commento sulla reazione: “Ma per qualche giorno ho sperato che fosse solo un brutto sogno e che da un momento all’altro mi sarei svegliato. Ma non era così. Ho vissuto male questo periodo perché quello che è successo è qualcosa di incomprensibile”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.