Le ultime volontà di Raffaella Carrà e la malattia mai rivelata

Raffaella Carrà è andata via a causa di una malattia ma prima di morire ha lasciato le sue ultime volontà che rivelano ancora una volta il suo non essere diva. Raffaella Carrà è morta oggi alle 16:20 e subito dopo Sergio Iapino ha dato la triste notizia rivelando anche che da qualche tempo la malattia aveva attaccato il suo corpo che nonostante tutto continuava ad essere pieno di energia. Nessuno sapeva della malattia di Raffaella Carrà, solo le persone che da sempre vivevano la sua quotidianità. Sergio Iapino da sempre il primo tra tutti. E’ stata la sua forza a fare in modo che fino all’ultimo momento non trapelasse niente della sua profonda sofferenza ed è leggendo le parole di Iapino che ci rendiamo conto di quanto la Carrà fosse ancora più immensa di come la immaginavamo.

RAFFAELLA CARRA’ E IL SUO ENNESIMO GESTO D’AMORE PER IL SUO PUBBLICO

Iapino ha confidato: “Da qualche tempo aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia. Una forza inarrestabile la sua, che l’ha imposta ai vertici dello star system mondiale, una volontà ferrea che fino all’ultimo non l’ha mai abbandonata, facendo si che nulla trapelasse della sua profonda sofferenza. L’ennesimo gesto d’amore verso il suo pubblico e verso coloro che ne hanno condiviso l’affetto, affinché il suo personale calvario non avesse a turbare il luminoso ricordo di lei”.

Sergio rivela anche le sue ultime volontà, disposizioni così semplici: “Raffaella ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri. Nell’ora più triste, sempre unica e inimitabile, come la sua travolgente risata. Ed è così che noi tutti vogliamo ricordarla”. 

Non è ancora noto quando, né dove si svolgeranno i funerali, è accaduto tutto troppo in fretta per il suo pubblico, non per chi l’amava da vicino e l’ha sostenuta fino alla fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.