Polemiche social per l’omaggio a Raffaella Carrà: 30 secondi troppo pochi

raffaella carrà eurovision

Ci si aspettava qualcosa di diverso per ricordare Raffaella Carrà nonostante in questi giorni, gli organizzatori dell’Eurovision Song Contest abbiano spiegato in tutte le lingue che sarebbe stata una cosa brevissima, fatta perchè Laura Pausini in particolare, ci teneva tantissimo. E così ieri sera, nel mezzo dello spettacolo abbiamo visto i tre conduttori della kermesse musicale in diretta da Torino, muoversi sulle note di Fiesta, per una manciata di secondi. Un omaggio commentato poi da Malgioglio, che ha ricordato quando Raffaella abbia fatto per questa manifestazione, riportandola in Italia. Insomma un calderone di cose, pochi secondi di spettacolo e le intenzioni che non si sono comprese fino in fondo. Un omaggio breve criticatissimo da parte del pubblico, quello che commenta sui social e che sa essere sempre parecchio pungente.

Pioggia di critiche per l’omaggio a Raffaella Carrà nella semifinale dell’Eurovision

Su Twitter si legge: “L’omaggio alla Carrà praticamente inesistente.” E ancora critiche velenosissime per Laura Pausini: “Omaggiare una grande artista come Raffaella Carrà, cantante un ritornello è del tutto assai squallido. Avrebbe potuto cantare l’intera canzone di FIESTA. Oppure avrebbe potuto lasciar stare. Non è questo l’omaggio che tutti noi ci aspettavamo da una come te.” E ancora: “Purtroppo ho trovato impietoso il presunto omaggio a Raffaella Carrà, davvero ridicolo fatto così!.”

E critiche velenosissime sono arrivate anche dagli addetti ai lavori e dai giornalisti che ieri sera, ancora prima che lo spettacolo finisse, hanno espresso il loro dissenso con una pioggia di articoli per criticare quello che per tutti, neppure si può definire un vero e proprio omaggio. Non è bastato ricordare che la scaletta dell’Eurovision è serrata ben lontana da quello che vediamo in Italia con il Festival. E non è bastato ricordare che i conduttori hanno pochissima voce in capitolo e sono più che limitati nel loro ruolo…Questi trenta secondi di omaggio sono stati proprio indigesti, per tutti a quanto pare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.