Siracusa, ucciso anziano per gelosia

Un uomo di 80 anni è stato ucciso la scora notte a Francofonte in provincia di Siracusa. Il motivo doverbbe essere la gelosia. L’assassino infatti, un uomo di 36 anni era geloso della sua donna che lavorava come badante presso l’anziano. L’uomo Sebastiano Bellofiore, avrebbe fatto, stando alle dichiarazioni dell’assassino, delle avances alla badante. Il colpevole del delitto, Massimiliano Pepe di 36 anni, convivente della donna, non gradendo la situazione che si stava crenado ha deciso di mettere fine alla vita dell’anziano signore. L’omicida non si è limitato solo al semplice delitto ma è andato oltre.

Per prima cosa ha evirato l’ottantenne; ha amputato un braccio ( e anche altri arti)  e lo ha massacrato infliggendogli diverse coltellate. Ha poi aspettato che l’uomo in aganiamo morisse di fornte ai suoi occhi. Ha poi cercato di scappare ma i Carabinieri lo hanno fermato mentre era in fuga con la macchina dell’anziano siciliano.

Tutto è nato da una lite per una questione di soldi. Poi il Pepe che nutriva profondo rancora nei confronti della vittima ha deciso di mettere fine alla questione. Ha tentato poi di fuggire ma per fortuna dei testimoni che l’hanno visto sporco di sangue hanno subito chiamato i Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.