Libro su Sarah Scazzi: moglie Misseri querela casa editrice

Sarah Scazzi ancora non trova pace: così dopo il calendario presentato da Giovanni Conversano, non senza polemiche, adesso arriva il libro-inchiesta sul delitto di Avetrana, dal titolo “La bambina di Avetrana“. Ma anche in questo caso le polemiche non mancano: in particolare, sono i Misseri a risentirne.

Cosima Serrano, moglie di Michele Misseri e madre di Sabrina, ha depositato una querela presso i carabinieri della stazione di Avetrana nei confronti della giornalista Mariella Boerci e della società editrice “Anordest“.

La giornalista, ha pubblicato il libro ”La bambina di Avetrana”, concernente l’inchiesta sull’omicidio di Sarah Scazzi. E così Cosima ha deciso di querelarla: lo ha riferito il legale della moglie di Misseri, l’avvocato Franco De Jaco. Nella querela, Cosima ha chiesto anche il sequestro del libro in tutta Italia. Il motivo della querela consiste nel fatto che secondo la Misseri, il libro conterrebbe valutazioni diffamatorie sulla famiglia Serrano e anche alcuni dialoghi frutto di invenzione.

Il libro è anche al al centro di un dibattito previsto per questa sera a Galatina (Lecce) nell’ambito delle iniziative per il Festival della Cultura, legato a una borsa di studio intitolata a Sarah Scazzi.

Inoltre, dal libro della Boerci, è nato un concorso istituito dalle edizioni Anordest e patrocinato da Telefono Rosa: una selezione aperta a tutti gli studenti dai 13 ai 19 anni a cui sarà chiesta la redazione di un racconto breve sul tema della violenza, con particolare attenzione a quella sulle donne.

La borsa di studio sarà consegnata il 7 ottobre, giorno dell’anniversario del ritrovamento del corpo di Sarah nel pozzo di contrada Mosca, ad Avetrana.

2 responses to “Libro su Sarah Scazzi: moglie Misseri querela casa editrice

  1. Quella si è messa in testa di querelare tutti. Vediamo se avrà il coraggio di querelare pure la GIURIA DEL TRIBUNALE quando SABRINA ASSASSINA sarà finalmente condannata all’ERGASTOLO. Che schifo di gente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.