Roma, uomo viveva sommerso dai rifiuti

Flash news – Accade a Roma, e non è un film noir, ma la storia di un uomo italiano di sessanta anni, residente nel quartiere tuscolano di Roma.

La sua ossessione era quella di accumulare in casa l’immondizia e negli anni ne aveva accumulata oltre tre tonnellate, occupando quasi completamente il suo appartamento posto su due livelli, riempendo, inoltre, le sue due autovetture parcheggiate nel garage condominiale. Viveva immerso tra rifiuti e “ricordi”.

La sua ossessione, oltre a portarlo a collezionare rifiuti, però lo costringeva a casa; l’uomo, infatti, negli ultimi tempi, pare non uscisse dall’abitazione.

L’intervento delle forze dell’ordine è stato chiesto dai vicini di casa, che allarmati da un odore nauseabondo hanno allertato le autorità. Gli agenti della polizia municipale, che, insieme alla sezione decoro, hanno effettuato lo sgombero per evidenti motivi di salute pubblica, sono dovuti letteralmente strisciare al buio (l’appartamento è risultato privo di energia elettrica) sui cumuli di oggetti e cianfrusaglie.

Secondo le prime stime ci vorranno dai quattro ai cinque giorni per smaltire i materiali presenti nella casa.

Giusy Cerminara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.