Camorra, sequestrati beni a Chianese, il re dei rifiuti

Flash news – E’ stato colpito dall’ultimo maxi sequestro per ben 13 milioni di euro a Napoli, Cipriano Chianese soprannominato il re dei rifiuti perchè è stato accusato dagli inquirenti di essersi fatto corrompere dalla camorra e di aver favorito i loro traffici. Cipriano per sviare i sospetti da lui si era munito di un prestanome che faceva tutto per suo conto, un insospettabile uomo che svolge un ruolo molto importante nello smaltimento dei rifiuti a Napoli ed avrebbe così sfruttato questo suo ruolo per arricchirsi.

 Infatti, grazie a questi suoi “agganci” nella camorra, in pochissimo tempo è diventato leader nella vendita di macchine che smaltiscono rifiuti e la sua azienda ha sede anche a New York, Brasile… Le autorità hanno scoperto questo traffico grazie ad un’asta di due Ferrari a cui il prestanome aveva offerto quasi un milione di euro perchè ritornassero nelle mani di Casalese finito in carcere. Dopo poco è scattato il maxi sequestro di beni immobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.