Sparatoria Roma: un nuovo indagato

Flash News – Colpo di scena nelle indagini in corso sulla sparatoria avvenuta venerdì sera nel cuore di Roma, a due passi dal Teatro Delle Vittorie, quartiere Prati. Vittima dell’esecuzione, un imprenditore 45 enne, Roberto Ceccarelli. Nonostante l’allarme è scattato subito dai ristoranti vicino al luogo della sparatoria e nonostante i soccorsi tempestivi, per Ceccarelli non c’è stato nulla da fare: è morto sul corpo.

Attualmente è in stato di fermo anche un pregiudicato di 35 anni. Ricordiamo che ieri, un uomo sui 60 anni ha confessato di essere stato lui a sparare e di aver gettato la pistola nel tevere. Il movente dell’omicidio sarebbe legato al business: pare che l’impreditore ucciso a Roma, non pagasse più il 60enne, che gli faceva da “prestanome“.

I Carabinieri non hanno creduto molto all’uomo e hanno proseguito le indagini alla ricerca di ipotetici complici. Dalle prime indiscrezioni, pare che sia stato proprio il 35enne a sparare. Adesso è stato arrestato con l’accusa di concorso in omicidio.

Ulteriori dettagli saranno resi noti nelle prossime ore.

Sara Moretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.