Melania Rea ultime notizie, testimone l’ha vista litigare con Salvatore

Potrebbe esserci una svolta nelle indagini sull’omicidio di Melania Rea, la ventinovenne ritrovata morta lo scorso aprile, in seguito alla presunta scomparsa dal Colle San Marco. Vediamo le ultime notizie.

E’ stato infatti rintracciato un nuovo testimone, a Civitanova Marche (Macerata). Tale testimone aveva telefonato nella giornata di ieri al Corriere Adriatico, e viene ascoltato in queste ore per maggiori approfondimenti sulla sua dichiarazione.

Questo testimone ha infatti affermato di aver visto Melania Rea e suo marito Salvatore Parolisi litigare proprio a Colle San Marco, da dove sarebbe scomparsa la giovane mamma. In seguito alla lite, Melania si sarebbe allontanata lungo un vialetto, per poi salire su un automobile, in cui ci sarebbero stati un uomo brizzolato, e due donne. Gli inquirenti sono scettici su tale testimonianza, ma non si tralascia nulla. Qualora venisse considerata attendibile, si aprirebbero scenari inediti sul delitto di Melania Rea.

L’uomo ha descritto nel dettaglio quello che sarebbe avvenuto quel giorno su Colle San Marco. Melania aveva la piccola Vittoria in braccio mentre litigava con Salvatore. Erano circa le 14,30 del 18 aprile, giorno della scomparsa di Melania Rea. Pare che Melania abbia detto ad un certo punto “basta, me ne vado”. Avviatasi nel vialetto, la ventinovenne sarebbe salita su un’automobile scura, con due donne e un uomo. Addirittura il testimone scende nel dettaglio, affermando che l’uomo e una delle due donne sarebbero scesi dalla vettura, per far salire Melania sul sedile posteriore, nel mezzo. A questo punto l’uomo racconta di aver visto l’automobile in questione ripartire velocemente. Ma mentre l’auto partiva, una delle due donne spingeva la testa di Melania tra i due sedili della parte anteriore.

Sarà credibile questo nuovo testimone? O è solo un nuovo caso di mitomani che farebbero di tutto per mettersi in mostra? Strano è che parli a distanza di così tanto tempo.

A.D.

10 responses to “Melania Rea ultime notizie, testimone l’ha vista litigare con Salvatore

  1. Non è assolutamente credibile il tetimone di cui parlate. E’ stato rintracciato ed ascoltato dai carabinieri, ed è altamente probabile e forse del tutto verosimile che neanche sia andato a Colle San Marco di Ascoli Piceno, quel primo pomeriggio di lunedì 18 aprile, vivendo a Civitanova Marche, che è distante quasi cento chilometri dai luoghi della vicenda, anche perché anziano e malandato fisicamente. Insomma, si tratta di un mitomane.

  2. Non è assolutamente credibile il testimone di cui parlate. E’ stato rintracciato ed ascoltato dai carabinieri, ed è altamente probabile e forse del tutto verosimile che neanche sia andato a Colle San Marco di Ascoli Piceno, quel primo pomeriggio di lunedì 18 aprile, vivendo a Civitanova Marche, che è distante quasi cento chilometri dai luoghi della vicenda, anche perché anziano e malandato fisicamente. Insomma, si tratta di un mitomane.

  3. io penso che salvatore abbia ingaggiato qualcuno per far uccidere la moglie lui si è fatto notare a colle s. marco il giorno 18 aprile.. portava pantaloncini corti e non era tutto questo caldo ed aveva con lui la bimba senza una borsa per poter tenere qualsiasi oggetto che la bambina avrebbe avuto bisogno…si porta sempre una borsetta dietro quando si ha una bimba è inevitabile lui ha ingaggiato qualcuno perche’ sapeva troppi giri che ci sono nell’esercito lui aveva gia’ in mente di lasciarla e se la lasciava provocava solamente danni all’interno dell’esercito percio’ l’ha fatta uccidere da qualcunaltro mettendo siringhe e farle la svastica per deviare l’assassino..

  4. anche io sono daccordo con te,anche io penso che melania gli abrebbe detto che lo voleva lasciare perche ci fosse un’altro,e propio per questo che lui l’avrebbe uccisa,solo in queste occasioni ,secondo me si uccide con 24 pugnalate.

  5. Sì, verosimilmente c’è stato un litigio fra Salvatore e Melania, quel lunedì 18 aprile, nel primissimo pomeriggio, che è costato la vita alla povera moglie, ma non a Colle San Marco, bensì nel bosco di pini di Ripe di Civitella del Tronto, alle 14,30 circa, per cui è ovvio che i testimoni di Colle San Marco vedono Salvatore Parolisi con la bimba sul pianoro solo alle 15,30 circa, per la messinscena della sparizione di Melania, e non certo prima, in abbigliamento per giunta non confacente con le altalene del parco giochi e la gioranta freschina, giacchè aveva dovuto liberarsi degli abiti sporchi di sangue della donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.