Stefan Seebacher scomparso, Chi l’ha visto si occupa ancora di lui

E’ scomparso ormai da più di 10 giorni Stefan Seebacher il ragazzo di 17 anni che era uscito di casa per andare in discoteca e poi non ha più fatto ritorno. Ieri sera durante la puntata di Chi l’ha visto il padre e altri familiari del diciassettenne hanno lanciato altri appelli: qualcuno deve pur aver visto qualcosa. Intanto però il tempo passa e le speranze di trovare Stefan vivo diminuiscono anche perhè si crede che il ragazzo possa esser stato portato via dal fime Isarco. Ma ci sono dei dettagli che danno nuove speranze ai genitori e ai parenti del ragazzo che sperano di riabbracciare al più presto Stefan. C’erano tanti ragazzi quella sera in discoteca e anche fuori, tanti ragazzi che come lui aspettavano il bus notturno per tornare a casa. Nessuno ha notato nulla?

Stefan Seebacher era andata con un gruppetto di amici in discoteca per passare una serata diversa: c’era infatti quella sera uno schiuma party. Aveva aspettato fuori i suoi amici che infatti hanno parlato con lui all’uscita della discoteca. Un cugino di Stefan ha anche raccolto la testimonianza di una ragazza che dice di averlo visto dopo le 3. Gli amici ricordano di aver aspettato con lui il bus ma che poi Stefan dovesse fare pipì e che quindi si sarebbe allontanato. Il migliore amico del ragazzo dice al cugino di aver inviato un sms verso le 4 e mezza ma di non aver ricevuto nessuna risposta.

Il cellulare di Stefan è stato ritrovato su un masso vincino al fiume da un ragazzo che dice di averlo trovato li qualche giorno dopo. Possibile che il ragazzo nel buoi della notte per andare in bagno sia sceso lungo la riva del fiume invece di trovare un altro posto più sicuro?

Un’altra ipotesi è quella che il piccolo Seebacher abbia deciso di tornare a casa facendo l’auto stop e che allora qualcuno gli abbia dato un passaggio, magari un malintenzionato. Per questo è importante che chiunque abbia visto qualcosa parli.

Ricordiamo che Stefan era andato con degli amici a ballare alla discoteca “Halle 28” di Bolzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.