Milano, uccisi due fratelli: forse un gioco erotico

Una strage nel contesto familiare quella che si è verificata la scorsa notte a Milano. Una ragazza di soli 21 anni è stata trovata priva di vita nel suo letto, nuda, e con le mani legati sopra la testa. Secondo le prime indiscrezioni, la ragazza potrebbe essere stata soffocata con un sacchetto di plastica messo sul viso. Le ipotesi degli inquirenti, tutte da confermare, riguardano un gioco erotico finito nel peggiore dei modi. E’ stato il fidanzato della giovane a presentarsi alla Polizia, accompagnando sul posto, nell’appartamento della ragazza in via Benozzo Gozzoli, i militari. Il ragazzo, anch’egli 21 enne è stato interrogato in questura con il pm Cecilia Vassena. In questura era presente anche la madre e alcuni dei condomini residenti nel palazzo in cui questa notte si è consumata la tragedia.La vittima era incensurata, lavorava come barista in un pub, al centro di Milano. La cosa più strana nella vicenda è che anche il fratello della ragazza è stato trovato morto, ucciso da alcune coltellate inflittegli al torace e all’addome. Il ragazzo sarebbe stato avvolto in un lenzuolo, forse preso dallo stesso appartamento in cui è stata uccisa la sorella. Questo fa pensare che questa notte in via Benozzo Gozzoli sia consumato un duplice omicidio. Il cadavere del fratello della vittima è stato poi portato fuori, ed è stato scoperto dagli operatori ecologici. Il fidanzato della 21 enne ha spiegato agli inquirenti di aver dormito affianco alla ragazza e di essersi accorto solo questa mattina che lei era morta. Un mistero tutto da spiegare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.