Melania Rea ultime notizie autopsia, c’è da aspettare fine luglio

Proseguono le indagini sulla morte della bella Melania Rea, la giovane mamma 29 enne di Somma Vesuviana, che è stata ritrovata cadavere nel bosco di Ripe di Civitella lo scorso 20 aprile. Come sappiamo, al momento l’unica persona indagata è Salvatore Parolisi, marito di Melania, caporalmaggiore dell’Esercito Italiano. Su di lui pesa l’accusa di omicidio volontario, anche se, ad oggi, non ci sono prove che confermerebbero l’opinione degli inquirenti. I Ris di Roma dunque sono alla ricerca di qualche traccia biologica, qualcosa che potrebbe ricondurre l’omicidio di Melania alla figura di Parolisi. E’ per questo motivo che, quest’oggi, sono ripresi nella caserma dei Ris di Roma gli accertamenti sui reperti sequestrati nel corso dell’inchiesta. Ma per sapere cosa dirà il corpo di Melania, dopo l’autopsia, c’è da aspettare ancora un po’: vediamo insieme quali sono le ultime notizie.Il medico legale Adriano Tagliabracci, che ha esaminato il corpo della giovane donna, deve ancora depositare la relazione finale inerente l’autopsia di Melania: una relazione che è attesa per la fine di luglio. Intanto, Salvatore Parolisi non è ritornato al lavoro questa mattina: principale motivo del suo non rientro in caserma è l’automobile sequestrata, dunque per Parolisi diventa difficile spostarsi da Frattamaggiore (Napoli) dove vive con i genitori fino a Ascoli Piceno. Oggi inoltre, sulla vicenda di Melania Rea – così come è stato per gli eventi di cronaca a forte impatto mediatico quali Sarah Scazzi e Yara Gambirasio – si è pronunciato un sensitivo, che ha difeso Parolisi dicendo che l’assassino di Melania è una persona insospettabile.

 

2 responses to “Melania Rea ultime notizie autopsia, c’è da aspettare fine luglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.