Melania Rea ultime notizie, Parolisi riprende l’auto: nessuna traccia del delitto

Le ultime notizie sulla morte di Melania Rea riguardano gli esami effettuati sull’automobile del marito. Salvatore Parolisi ha infatti ripreso la sua auto presso la caserma dei Ris di Roma, e si è diretto verso Ascoli dove riprenderà servizio presso il Rav Piceno. L’auto gli era stata sequestrata qualche tempo fa per fare maggiori accertamenti sull’omicidio di Melania Rea. Pare però che dall’auto di Salvatore Parolisi non siano emersi elementi rilevanti per l’accusa dell’uomo, unico indagato per la morte della moglie. Sotto controllo soprattutto il portabagagli dell’auto di Parolisi, in cui era stata posizionata una valigia, quella sequestrata qualche giorno fa. Si sospettava infatti che proprio in essa Parolisi avesse nascosto gli abiti che avrebbe indossato quel giorno, durante l’omicidio di Melania Rea, perchè sporchi di sangue. L’ipotesi era quella che il caporal maggiore avesse avuto con sè un trolley per cambiarsi nei momenti successivi all’efferato delitto della moglie Melania.

Intanto Parolisi attende con ansia la decisione inerente la richiesta di arresto cautelare avanzata al gip Carlo Calvaresi dalla Procura di Ascoli.

Secondo l’accusa, Melania Rea si era accovacciata per fare pipì, forse davanti al marito, che poi l’avrebbe aggredita infliggendole i numerosi colpi da arma da taglio. Pare infatti che la coppia avesse problemi coniugali nell’ultimo periodo, in quanto Melania era forse venuta a conoscenza di nuovi incontri tra il marito e l’amante, Ludovica P. Quel giorno probabilmente avevano litigato per questo motivo, fino ad arrivare alla tragedia. Ma gli avvocati di Parolisi, Nicodemo Gentile e Valter Biscotti, non credono a questa ipotesi. Per loro l’assassino di Melania Rea è una donna. Se Melania e Salvatore avessero litigato, il trucco che lei aveva sul viso non sarebbe stato ritrovato intatto, in quanto molto probabilmente avrebbe pianto. Inoltre, visto e considerato che molte delle ferite ritrovate sul corpo della giovane mamma sarebbero state inferte dopo la sua morte, probabilmente anche a 24 ore di distanza, Parolisi non potrebbe essere il colpevole, in quanto sotto gli occhi di tutti nei momenti in cui si cercava Melania Rea.

Quale sarà la decisione del gip? Parolisi verrà arrestato?

A.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.