Bambino scomparso ad Ascoli: il padre dice che è morto

Jason, il bambino scomparso a Folignano, in provincia di Ascoli, ancora non si trova. E’ un giallo che si infittisce quello che ha come protagonista, suo malgrado un piccolo neonato. Le sue ricerche vanno avanti da tempo. Come sappiamo, la madre del bambino, Katia Reginella, da diverso tempo sostiene che Jason è morto. Secondo il racconto della donna, il piccolo sarebbe caduto accidentalmente dalle sue braccia e sarebbe morto. Dopo di che lo avrebbero seppellito, facendo tutto da soli, lei e il suo compahno, Denny Pruscino.

Una ricostruzione, questa, che convince poco gli inquirenti: da oltre un mese continuano a cercare il piccolo, che credono nascosto. Secondo gli inquirenti infatti, Denny Pruscino e Katia Reginella, 30 e 24 anni, avrebbero “messo al sicuro” il bambino in un posto “protetto”, per evitare che li venisse tolto. Oggi parla il padre acquisito del piccolo Jason, Denny. “Il piccolo Jason è morto“, dice. Cambia versione dunque, dopo aver sempre dichiarato che il bambino stava bene e che era stato affidato ad una coppia. Ecco allora che anche lui si allinea alla versione raccontata da Katia Reginella. I due sostengono che il bimbo è morto in un incidente domestico. Anche il padre acquisito sostiene che Jason sarebbe stato seppellito nelle campagne di Castel Trosino, nella periferia di Ascoli. Tuttavia le ricerche non hanno dato nessun esito. Non vi è un indizio, una prova, un qualcosa che lasci anche solo immaginare dove possa trovarsi il piccolo Jason e, soprattutto, se è ancora vivo o se è davvero morto, come affermano i due genitori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.