Sarah Scazzi ultime notizie, questa sera Michele Misseri svelerà tutto

Secondo le ultime notizie sulla morte di Sarah Scazzi, questa sera Michele Misseri, lo zio della 15enne di Avetrana, svelerà tutto. Lo farà in una nuova puntata di Quarto Grado, trasmissione condotta da Salvo Sottile e che riprenderà a partire da stasera, 9 settembre 2011. Zio Michele, nel corso della trasmissione svelerà il suo altare costruito per Sarah Scazzi. E’ lì, nel garage della villetta degli orrori, che lo zio continua a pregare per lei. Scende nella cantina dove Sarah, secondo quanto racconta, è stata uccisa, perché è convinto di una cosa: le anime non battezzate non vanno via dal posto in cui sono morte.

Oggi Michele Misseri farà vedere il suo altare: qualche foto di Sarah, per lo più ritagli di giornale. E poi lumini, candele, rosari, libri per le preghiere. E’ lì davanti che Michele Misseri, ogni giorno rende omaggio alla nipotina. Ecco le ultime notizie.Nonostante ciò, Misseri continua a dirsi l’unico colpevole nella vicenda: sarebbe stato lui ad uccidere Sarah Scazzi mentre, la moglie e la figlia, Cosima e Sabrina, sarebbero innocenti. Ma i giudici non gli credono. E’ per questo che qualche giorno fa Michele Misseri è stato prosciolto. Secondo il pm lui avrebbe solo aiutato Cosima e Sabrina a liberarsi del cadavere di Sarah, gettandolo in una cisterna nelle campagne tra Avetrana e Nardò. Le colpevoli, secondo gli inquirenti, sarebbero mamma e figlia. Il movente è forse quello della gelosia. Una gelosia tra Sarah e Sabrina nei confronti di Ivano Russo, un amico che avevano in comune e di cui Sabrina andava pazza. Scopriremo le ultime notizie sulla morte di Sarah Scazzi e la verità di Michele Misseri questa sera, su rete quattro, con Salvo Sottile a Quarto Grado.

Leggi anche: Quarto Grado anticipazioni 9 settembre, ultime notizie su Sarah, Melania e Yara

 

2 responses to “Sarah Scazzi ultime notizie, questa sera Michele Misseri svelerà tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.