Concordia, “Il tempo si è fermato”: una canzone per il naufragio (testo e video)

Torniamo ad occuparci del caso della Costa Concordia, la nave del gruppo Costa Crociere che è naufragata al largo dell’isola del Giglio il 13 gennaio scorso. Purtroppo, sono ancora in corso le ricerche degli ultimi dispersi, probabilmente rimasti intrappolati nella nave. Ma, come sappiamo, per fortuna sono stati più i sopravvissuti che le vittime. E proprio due sopravvissuti alla tragedia hanno pensato di scrivere una canzone, per mettere in musica quello che per loro è stato un viaggio indimenticabile, un evento drammatico. La canzone, dal titolo “Il tempo si è fermato”, è già su internet, e noi riportiamo il video alla fine del nostro articolo. Il pianista era a bordo per lavoro, mentre la cantante stava godendosi una vacanza in crociera con il compagno Ronald van Driel. Ma vediamo il testo e il video di questa canzone, i cui ricavi saranno devoluti ai negozianti dell’Isola del Giglio, che la notte del naufragio aprirono le porte ai superstiti, offrendo assistenza e ospitalità. 

Ma-ni strette dentro una speranza
Mani che sussurrano, una preghiera nella danza
La Luna che
illuminava i nostri “perchè”Ma-ni, tese dentro un abbraccio
Mani che rimangono ferme ad aspettare un cenno
Il mare che
abbracciava i nostri “perchè”…….”perchè”Il tempo che scivolava via…
trascinandosi i sogni e le bugie.
Un segnale, fra pace e guerra,
fra chi scelte più non ha, fra chi le mani nell’acqua immergerà….Con il mare stretto in un abbraccio,
dietro quel gigante che
ignorava ogni coraggio..
La vita in ogni cosa così si rispecchierà..Il tempo che scivolava via…
trascinandosi i sogni e le bugie.
Un segnale, fra pace e guerra,
fra chi scelte più non ha, fra chi le mani nell’acqua immergerà…. 

Ma-ni che raccolgono un abbraccio
Ma-ni stanche e fredde per raccontare un naufragio
Il mare che per sempre ci parlerà non lo scorderà

Ecco il video della canzone:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.