Centovetrine anticipazioni, Damiano e Viola sono morti davvero?

Qualche minuto fa si è conclusa una nuova puntata di Centovetrine. Siamo sicuri che il dubbio di tanti telespettatori in questo momento è solo uno: Damiano e Viola sono ancora vivi o sono morti davvero? Le nostre anticipazioni serviranno proprio a svelare questo segreto, per cui se non volete saperlo e preferite continuare a vedere la soap senza avere le anticipazioni non continuate a leggere! Torniamo a noi: Serena e Brando hanno fatto ritorno a Torino. A Sebastian il compito più arduo: una conferenza stampa in cui viene spiegata la dinamica dell’incidente che ha portato alla morte, o presunta morte di Viola e Damiano. A quanto pare il bel poliziotto si sarebbe buttato per salvare Viola ma sarebbe stato a sua volta travolto dalle onde. Come mai non è stato Brando a buttarsi in mare? Misteri dell’amore…Ma ecco tutte le anticipazioni.

Centovetrine anticipazioni: Damiano e Viola sono vivi

Ebbene si, i due protagonisti della soap sono vivi, non sono morti. Non possiamo dirvi quando torneranno in tv ma è certo che lo faranno. La loro assenza però sarà parecchio lunga tanto che nel frattempo succederanno delle cose davvero molto particolari. Ad esempio Serena non accetterà in nessun modo la morte di Damiano: è convinto che lui abbia preferito Viola e lei nel momento più difficile della loro vita e non riesce a perdonarlo. Brando cerca di starle vicino ma non sarà facile anche perchè un’altra personalità prenderà il sopravvento su di lei tanto che arriverà a fare delle azioni davvero molto particolari.

Ad esempio dopo il ritorno di Zanasi a Torino ( l’uomo che le aveva svelato il tradimento di Damiano con Cecilia) lei deciderà di diventare il suo avvocato facendo restare tutti senza parole.

One response to “Centovetrine anticipazioni, Damiano e Viola sono morti davvero?

  1. mi dispiace verramente tanto vche viola e damiano siano affogati in mare spero che siano vivi anche per serena che stas cosi tamto male per damono baci denise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.