Laetitia Czuba, scomparsa: le ultime notizie arrivano da Chi l’ha Visto

Ieri sera, 17 ottobre 2012, è andata in onda una nuova puntata di Chi l’ha Visto, trasmissione condotta da Federica Sciarelli che ogni settimana svolge un’utile lavoro nel ritrovare le persone scomparse e nel far luce sui casi di cronaca nera più misteriosi, come quelli che riguardano crimini, omicidi, morti che rimangono senza un colpevole. Ieri sera, tra le altre notizie, Federica Sciarelli è tornata anche sul caso di Laetitia Czuba, la giovane di 33 anni scomparsa a Bordighera, dove è stata ritrovata la sua auto, dopo una disperata corsa in autostrada, contro mano. I genitori della giovane non si danno pace e le ricerche vanno ormai avanti dal 25 settembre, giorno della sua scomparsa. Le indagini sulla scomparsa della donna partono dalla zona di Frejus, città francese del Var, dove la donna viveva e lavorava, e si estendono fino a Mentone, la città francese al confine con Ventimiglia. Come dicevamo, ieri sera Federica Sciarelli è tornata sul caso, ecco le ultime notizie. Il 25 settembre scorso la giovane percorre l’autostrada Genova – Ventimiglia contromano, per fortuna senza conseguenze disastrose né per lei né per gli altri automobilisti. Dopo qualche ora, la macchina della giovane viene filmata dagli agenti ferma in un hotel di Bordighera con lo sportello chiuso e i fari accesi. Cosa era successo? La donna, secondo le ultime notizie, era venuta a conoscenza della relazione dell’uomo che amava, con la moglie da cui aveva avuto una figlia. Quindi avrebbe scavalcato il cancello di quel residence. Secondo la notizia della donna scomparsa, Laetizia avrebbe potuto aver paura di qualcuno che la inseguiva. Di lei non c’è traccia: l’unica cosa che è rimasta è un sacco nero con un ricambio e i medicinali che assumeva per combattere la depressione, ritrovato sulla spiaggia Ligure. Che fine ha fatto Laetitia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.