Angela Celentano ultime notizie: è nel Messico la chiave del giallo?

Ieri nel corso della puntata di Quarto Grado si è tornati a parlare della scomparsa di Angela Celentano. Si è tornati quindi a parlare di quella pista che porta fino al Messico, che porta fino a Celeste Ruiz, quella ragazza con cui la famiglia Celentano ha avuto un lungo scambio di email, e che ha detto di essere Angela. I giornalisti di Quarto Grado erano fuori dalla Procura quando sono usciti, con il sorriso e con la speranza nel cuore, i genitori di Angela, martedì scorso. Proprio quel giorno in cui si è detto che tra la foto di Angela e quella di Celeste c’è una compatibilità, dunque un elemento che sta spingendo gli investigatori ad andare avanti e ad andare in Messico, perché la pista potrebbe essere quella giusta. Nel corso della puntata di ieri di Quarto Grado inoltre, ha chiamato il padre di Angela Celentano. Ecco le ultime notizie.

Catello Celentano, emozionato, felice ma cauto, ha detto al telefono: “Siamo pronti a partire per il Messico, qualora sia necessario e andare dove ci sia bisogno di noi. Stiamo aspettando che le indagini siano fatte in modo minuzioso fino alla fine”. Quando Salvo Sottile chiede al padre di Angela Celentano cosa c’è di diverso questa volta, rispetto alle mille segnalazioni che hanno avuto nel corso dei 16 anni che segnano la scomparsa della figlia, Catello risponde: “Innanzi tutto questa segnalazione ci è pervenuta direttamente dalla ragazza, quindi è stata lei stessa a cercarci. Poi le foto, questa ragazza ha tratti somatici somiglianti a quelli della nostra famiglia”. E quando Sottile gli chiede secondo lui perchè  Celeste da un momento all’altro interrompe il rapporto con i Celentano, il padre di Angela risponde: “Questo non sappiamo se è stata una sua volontà, o se l’ha convinta qualcun altro, vicino a lei..”. Catello poi aggiunge: “Le parole di Celeste che ci hanno dato la certezza che potrebbe essere lei sono state quelle con cui ci ha detto che si rivede nella foto da piccola, anche se non si ricorda quasi più di noi”.

Potete seguire le ultime notizie aggiornate in tempo reale anche via Facebook, cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.