Sarah Scazzi: Michele Misseri racconta le violenze subite da piccolo

Ieri sera, in collegamento con Barbara D’Urso dallo studio di Domenica Live,  c’era Michele Misseri, per la sua ultima intervista televisiva. Il contadino di Avetrana è tornato, per l’ennesima volta, a raccontare quello che è successo quel 26 agosto del 2010, giorno in cui Sarah spariva dal paese in provincia di Taranto. Misseri è tornato per l’ennesima volta ad accusarsi, e ha detto che se nessuno gli crederà, e se Sabrina rimarrà in galera, lui potrebbe anche togliersi la vita. Ma queste sono frasi sentite e risentite. Quello che è emerso, di nuovo, è che lo zio di Sarah Scazzi, da piccolo, avrebbe subito delle violenze da parte del padre, che ha descritto come un alcolizzato. Ecco le ultime notizie di quello che è andato in onda ieri, su Canale 5.Michele Misseri, nella lunga intervista a Domenica Live con Barbara D’Urso, parla così della sua infanzia: “Mio padre beveva ed era violento. Mi legava sotto la pianta di fico, mi picchiava e mi lasciava senza mangiare. Di quello che accadeva dopo, però, non voglio parlare”. E continua: “Nessuno sa di questa cosa, neppure mia moglie e mia figlia – dice il contadino di Avetrana che poi precisa – Non era mio padre ma altra gente a fare queste cose”.

Insomma Michele Misseri dice e non dice. Non si riesce a capire chi e che cosa succedesse su quella pianta di fico. Il luogo è lo stesso dove, in una delle sue prime versioni, ha raccontato di aver abusato di Sarah. Ma anche questa volta, Michele Misseri sembra essere poco attendibile: parla, riparla, ritratta, rettifica. Nella lunga intervista zio Michele parla anche del suo rapporto con la moglie, di come è cambiata la sua vita e continua a ribadire con forza di essere stato lui a uccidere quella che chiama “angelo biondo”, ovvero Sarah Scazzi.

Le ultime notizie sul caso sono disponibili in tempo reale anche su Facebook, cliccando qui.

 

4 responses to “Sarah Scazzi: Michele Misseri racconta le violenze subite da piccolo

  1. Credo che a questo punto dovrebbero rivedere le perizie psichiatriche e dichiararlo infermo di mente. Quest’uomo è bugiardo e diabolico. Non ci sono attenuanti neppure se non è stato materialmente l’artefice del delitto ma copre altre persone ed ha soltanto partecipato a nascondere il corpo. Povera piccina!

  2. MA IMPICCATI faresti meglio tu e tutta la razza tua compresi quei giornasti che per aver ascolto ti fanno ancora parlare in televisione ha rotto con ste bugie se veremente eri stato solo tu ad uccidere l’angelo biondo non inventavi tutte ste cazzate invece adesso che Valentina e le altre 2 assassine ti hanno abbandonato ritratti ma che razza di merda sei Michele misseri se come dici tu tuo padre ti ha violentato mi sa che doveva sfondarti il cervello almeno un po di sale in zucca ce lo mettevi UCCIDITI e fai la cosa migliore te lo chiedeno tutti gli italiani non c’è perdono per voi fate veramente schifo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.