News e Cronaca

Marianna Cendron, le ultime notizie da Chi l’ha visto

Marianna Cendron è scomparsa il 27 febbraio 2013: le ultime notizie da Chi l'ha visto


Nella puntata di Chi l’ha visto andata in onda il 13 marzo 2013 si torna a parlare di Marianna Cendron la ragazza di 18 anni scomparsa il 27 febbraio da Paese. Si tratta di un allontanamento volontario? La ragazza ha deciso di lasciare l’Italia per realizzare il sogno di una vita, cioè quello di raggiungere la Francia? Non pensano che sia così i familiari della ragazza che lanciano ancora un altro appello e non la pensa in questo modo neppure il fidanzato di Marianna. Il ragazzo racconta di aver ricevuto una telefonata poco prima che lei scomparisse. Se aveva deciso di partite perchè avrebbe dovuto chiamarlo dicendo che si sarebbero visti? Non credono a questa ipotesi neppure i genitori adottivi di Marianna che sospettano che ci sia dell’altro dietro la scomparsa della ragazza.

Marianna aveva deciso di lasciare la scuola e aveva trovato lavoro in un bar. Non era questa l’unica decisione che aveva preso negli ultimi mesi. Aveva infatti deciso di chiedere ospitalità a un vicino di casa della sua famiglia, un uomo di 40 anni che pur di accoglierla in casa sua aveva iniziato a dormire sul divano, cedendo la sua camera da letto alla ragazza. Anche lui come gli altri quel giorno ha visto Marianna e dice di aver notato che aveva con sè anche la borsa con i profumi e con gli oggetti per farsi la doccia e cambiarsi.

Le amiche di Marianna sospettano che ci sia dell’altro dietro questa scomparsa: su Facebook infatti la ragazza aveva lasciato uno strano messaggio salutando tutti e dicendo che nel posto in cui sarebbe andata non ci sarebbe più stato un pc da cui scrivere. Ma siamo sicuri che il messaggio lo abbia scritto lei? E se lo ha scritto lei come possiamo interpretarlo?

 

Per tutti gli aggiornamenti sul caso seguici su Facebook: clicca qui



Seguici

Seguici su

Google News Logo


Ricevi le nostre notizie da Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.