Berlusconi: vogliono farmi marcire in galera

Silvio Berlusconi, nel corso di un incontro con gli eurodeputati del Pdl, avrebbe detto: “Vogliono farmi marcire in galera“. Il Cavaliere avrebbe detto agli eurodeputati che i suoi legali non prospettano un lieto fine nelle vicende giudiziarie che vedono coinvolto Silvio Berlusconi. Intanto i suoi avvocati hanno chiesto, per quel che concerne la condanna per il caso Mediaset, che Berlusconi sconti la pena tramite i servizi sociali. Ma ora il Cavaliere teme per la sua sorte.

 

Con le parole “vogliono farmi marcire in galera” Berlusconi esprime agli eurodeputati Pdl la sua amarezza. parla anche della situazione delle carceri italiane, che definisce “vergognosa“. Per quanto riguarda il suo partito, ha affermato di avere l’intenzione di riunirlo. Ma non ha risparmiato critiche per la situazione attuale.

Naturalmente Berlusconi neanche stavolta si risparmia un attacco alla Magistratura, considerata determinante nelle scelte del Parlamento. A detta del Cavaliere, i parlamentari vedrebbero protetta la loro libertà da questa istituzione, e ne sarebbero quindi condizionati.

Insomma, un attacco a tutto campo quello di Silvio Berlusconi, che critica la situazione dei carceri italiani, le scelte di alcune persone del suo partito, la Magistratura e il Parlamento. Intanto però teme per le sue sorti, soprattutto per l’eventualità di “marcire in galera”.

E’ davvero finita l’era Berlusconi? La sua condanna e la decadenza da Senatore farebbero credere di sì. Ma a quanto pare il Cavaliere non si dà per vinto, e sembra più che convinto a portare avanti la sua battaglia personale e a non uscire dalla scena politica.

Secondo voi Berlusconi “marcirà in galera”, o verrà destinato ai servizi sociali? Diteci la vostra al riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.