La guerra dei tablet: Apple vs Amazon e Nokia con i nuovi iPad

Da quando Steve Jobs nel gennaio 2010 aveva presentato il primo iPad, nonostante le varie critiche poiché non poteva considerarsi né un pc né un cellulare, oggi il mercato dei tablet ha raggiunto un enorme successo. Si parla di una vera e propria guerra dei tablet. Alla Apple si aggiungono concorrenti come Amazon, Nokia, Google e Microsoft, pronte a promuovere e lanciare le loro novità, soprattutto nel campo degli iPad.

Già di recente la Apple aveva dovuto fare i conti sul campo degli smartphone con la rivale Samsung, nonostante la quota di mercato della Apple fosse di un 32% rispetto a un 18% della Samsung. Adesso, invece, sono entrati in gioco altri concorrenti, come Amazon. Oviamente tralasciando Google e tanti altri.  A pagare per tale scelta di mercato è stato, senza dubbio, il vecchio pc, la cui vendita viene sempre meno. Entro un paio d’anni, infatti, è prevista l’effettiva sostituazione dei tablet con i pc.
Da quando Jobs aveva presentato il primo iPad, pare che a oggi sia esplosa in maniera palese la guerra dei tablet. Apple ieri ha presentato a San Francisco, oltre ai nuovi MacBook e al software OS X Mavericks, l’iPad Air, più sottile: è spesso solo 7,5 mm. Il nuovo iPad è più leggero e più potente. Presentato anche il nuovo iPad Mini, che avrà uno schermo Retina in alta definizione.

L’iPad Air costerà dai 499 dollari in su, mentre l’iPad Mini partirà da 399 dollari. Ieri stesso è entrato in scena un altro concorrente. Qualche ora prima di Apple, infatti, Nokia ha presentato ad Abu Dhabi il suo primo tablet in piattaforma Windows, il Lumia 2520, che ha una connessione Lte di quarta generazione e un display da 10 pollici. Tra le intezioni della Nokia vi è quello di riconquistare il terreno perso negli ultimi anni nel mercato dei dispositivi mobili. Persino Google ha lanciato il nuovo “Nexus 7”, ovviamente in piattaforma Android, puntando proprio sulla risoluzione dello schermo. Amazon ha presentato, invece, il nuovo Kindle Fire HDX, puntando nuovamente  su alte prestazioni e basso prezzo (229 euro per la versione da 16 GB). Per finire, Microsoft ha annunciato, sempre ieri, le sue nuove tavolette “Surface 2″ e “Surface Pro 2”, sempre più una via di mezzo fra tablet e pc, realizzare sia  per lo svago che per il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.