Padova: donna lascia tutti i suoi beni ai bimbi malati di cancro

Si chiamava Bice Guarnieri, la donna rodigina, dal cuore grande che prima di morire avrebbe lasciato tutti i suoi beni ai bambini malati di cancro. La donna, in un testamento siglato nel settembre 2011 presso il notaio Livio Penzo, avrebbe indicato come eredi universali dei suoi averi la Clinica di Oncoematologia pediatrica e Centro leucemie infantili dell’Azienda ospedaliera universitaria di Padova unitamente all’associazione Emergency che fornisce cure medico-chirurgiche gratuite e di qualità alle vittime di guerre, mine antiuomo e povertà.Bice Guarnieri, residente a Porto Viro, ha regalato ogni suo bene ai bambini malati di cancro. La signora Guarnieri aveva un cuore troppo grande ed era molto legata alle realtà mediche. Il 20 febbraio, Bice si è spenta ma prima di morire voleva essere utile in qualche modo.  Aveva deciso così di firmare quel testamento destinato a coloro che erano nati più sforturnati. Ha dato in dono il suo intero patrimonio per regalare una speranza di vita migliore a chi quotidianamente lotta per sopravvivere.

Tra le donazioni della donna vi è una casa a Porto Viro, completa di arredamento, annesso garage e giardino di pertinenza più un’autovettura oltre a quote di fondi di investimento, contanti su conto corrente bancario e una polizza assicurativa vita. Il valore dei beni della signora Guarnieri sarebbe stimato ad alcune centinaia di migliaia di euro. E’ bello sapere che nel mondo esistono persone con un cuore così grande comequello della signora Guarnieri. Sicuramente il 20 febbraio la donna si è spenta con il pensiero di aver fatto delle opere buone, soddisfatta di se stessa e speranzosa che il suo contributo possa migliorarela vita dei bimbi malati di cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.