Cina, esplosione in un oleodotto causa 47 morti: “Si sono aperte voragini di un chilometro e mezzo”


Grave incidente in Cina, dove un’esplosione all’interno di un oleodotto ha causato ieri la morte di 47 persone. La deflagrazione è avvenuta a Qingdao, grande città portuale nella provincia cinese di Shandong, dove in un impianto di proprietà della società Sinopec (la principale compagnia petrolifera cinese), un’esplosione ha provocato una vera e propria strage.
Oltre alle 47 vittime, le autorità hanno dichiarato che il numero dei feriti è di 136, alcuni dei quali gravi. Diciottomila persone sono state evacuate dalle proprie case, e l’intera zona ha subito dei danneggiamenti nella distribuzione di gas, di elettricità e di acqua.
Stando a quanto riportato dai media locali “la concentrazione di particelle tossiche nell’aria resta limitata alle norme nazionali“.
Secondo alcuni testimoni le esplosioni sarebbero state due, in seguito alle quali è divampato un violento incendio. Il petrolio è finito sulle strade e in mare, con le fiamme che sono arrivate fino nei pressi della costa. A essere stata contaminata dalla perdita – durata circa quindici minuti – è stata un’area di circa 3 chilometri.
La deflagrazione ha causato l’apertura di voragini ampie un chilometro e mezzo. Le autorità locali hanno aperto un’inchiesta che cercherà di ricostruire la dinamica dei fatti e le eventuali responsabilità del personale che al momento dei fatti era sul posto.

 

 


Leggi altri articoli di Dal Mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close