Roma, diciannovenne picchiata brutalmente dal fidanzato: parla il papà

E’ di ieri la notizia di una diciannovenne picchiata brutalmente dal fidanzato di sedici anni più grande di lei. Il papà della giovane è sotto choc per quanto accaduto, e si è espresso sulla vicenda. Non ha parole Maurizio Insidioso Monda, il 42enne dipendente delle poste che si ritrova a vedere la figlia in uno stato irriconoscibile, in un letto d’ospedale. Lei è Chiara, e la sua unica colpa è stata quella di amare l’uomo sbagliato, un operaio trentacinquenne con precedenti per droga.

Chiara, la diciannovenne picchiata dal convivente senza alcuna pietà, è ricoverata al San Camillo, e le sue condizioni sono molto gravi. Il suo fidanzato si trova invece agli arresti a Regina Coeli. Il papà della ragazza ha raccontato di come è nato l’amore tra i due. A quanto pare Chiara aveva conosciuto Maurizio Falcioni, questo è il nome dell’uomo noto come spacciatore a Casal Bernocchi, mentre portava fuori il cane la sera. Viveva con il papà a soli 200 metri da casa di quello che sarebbe diventato il suo convivente. Da settembre scorso la diciannovenne era andata a vivere con lui, scomparendo, e il padre aveva iniziato a dedicarsi completamente a lei riuscendo a riportarla a casa. Ma a dicembre la ragazza se ne era andata di nuovo. Il papà di Chiara lo aveva denunciato, ed era stato minacciato in strada da Falcioni. Maurizio Insidioso Monda aveva così denunciato di nuovo l’uomo per circonvenzione d’incapace e portava le medicine per l’asma alla figlia nel sottoscala in cui si è consumata la tragedia delle scorse ore.

Il papà della diciannovenne picchiata brutalmente dal fidanzato aveva tentato più volte di far ragionare la figlia, dicendole di riprendere in mano il suo futuro. Questo padre è ora distrutto, e alcune indiscrezioni farebbero temere il peggio: anche se Chiara si risvegliasse, potrebbe avere danni a vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.