Numana, l’imprenditrice Missiana Mancinelli suicida in villa: si è impiccata per amore

A Numana (in provincia di Ancona), l’imprenditrice 45enne Missiama Mancinelli si suicida nella sua villa. Si è impiccata per amore. Un amore tragico, ma mai quanto la morte della socia di minoranza del camping Numana Blu. Missiana Mancinelli era vedova dell’imprenditore Stefano Giuliani, morto 5 anni fa. Si è impiccata ieri pomeriggio nel sottoscala della sua villa, tra gli Svarchi e il Taunus di Numana. Nonostante fosse bella e ricca, la donna non aveva mai dimenticato la morte del marito. Se fuori sembrava una persona felice, dentro era triste.

Su Facebook, l’imprenditrice era solita postare le foto insieme al marito e commentarle con parole di malinconia. La 45enne era solita ricordarlo anche nelle sue attività creative: era solita dipingere suoi ritratti e organizzare cene in suo onore. Rimasta da sola con un cane e un gatto non è mai riuscita a superare quella perdita. Almeno questo, l’amore, sembra essere il motivo per il quale la donna ha deciso di togliersi la vita.

Numana, uccisa perché troppo bella: si cerca l’assassino – LEGGI QUI

Ieri pomeriggio la donna, originaria di San Benedetto, si è impiccata nella villa in via dei ciliegi. Si suicida con un lenzuolo attaccato alla griglia metallica del sottoscala esterno intorno alle 16, mentre gli altri erano al mare. La donna non ha lasciato messaggi, ma dal suo profilo Facebook sembra chiaro che Missiana Mancinelli si sia impiccata per quell’amore che non è mai riuscita a dimenticare. Una storia tragica che ricorda la sceneggiatura di un film drammatico. Una morte che ha provocato la tristezza di tutte le persone che la conoscevano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.