Napoli, gli bruciano l’officina e poi viene accoltellato: grave un 53enne

A Napoli, alcuni malviventi bruciano l'officina e poi accoltellano un 53enne: adesso è grave, ricoverato all'ospedale

Prima gli bruciano l’officina e poi viene anche accoltellato. È grave un 53enne di Napoli, ricoverato tutt’ora in ospedale. Mistero fitto sulla vicenda. Le generalità dell’uomo non sono ancora state rese note. Si sa che è ricoverato all’ospedale Loreto Mare dopo essere stato accoltellato. Ferito a più riprese da uno o forse più malviventi, che gli hanno dato fuoco all’officina prima di aggredirlo. Gli bruciano la struttura nella notte e quasi sicuramente i due episodi sono collegati. Aveva un’officina meccanica il 53enne vittima di alcuni malviventi. L’episodio è avvenuto nella notte a Napoli. L’uomo è arrivato in ospedale alle 3,30 in condizioni gravi.

I medici gli hanno riscontrato una decina di ferite distribuite tra mani, braccia, torace e gambe provocate da un coltello. Poco prima dell’aggressione, intorno all’una, qualcuno aveva dato fuoco al locale d’ingresso dell’officina di proprietà della vittima, nel quartiere Vicaria di Napoli. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto per sedare le fiamme, hanno trovato una bottiglia contenente benzina. Il 53enne accusa l’ex marito della sua attuale compagna. Sono in corso le verifiche di rito, ma nessuna ipotesi viene esclusa.

Le foto choc del ragazzo ucciso a Napoli – LEGGI QUI

Dunque, stando alla vittima, l’episodio potrebbe essere addebitato a motivazioni passionali. L’ex marito della sua attuale compagna, geloso della loro relazione, avrebbe dato fuoco al locale di proprietà del 53enne e lo avrebbe poi accoltellato. Le autorità indagano e non è detto che si nasconda altro dietro questo incendio. Si percorre anche la pista del racket. Intanto, la vittima è ricoverata all’ospedale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.