Terremoto Roma 11 Maggio, la protezione civile pubblica un dossier

Si avvicina il giorno del terremoto per tutti i fatalisti: come sappiamo, da qualche tempo sulla rete gira la notizia secondo cui Raffaele Bendandi, l’uomo che ha previsto diversi terremoti, ne avrebbe segnalato uno l’11 Maggio del 2011, con epicentro Roma. Secondo la leggenda metropolitana – smentita dagli addetti ai lavori quali sismologi e perfino dalla studiosa degli scritti di Bendandi – quella che circola nella rete, altro non è che una grossissima bufala. La studiosa Lagorio, che da anni si occupa di interpretare i manoscritti dell’uomo dei terremoti, ha affermato che questa data dell’11 Maggio non è presente da nessuna parte e non si sa nemmeno da dove sia venuta fuori. E’ solo che la notizia appare talmente credibile da scatenare il panico.

E così, anche oggi, giorno in cui la Capitale festeggia i suoi 2764 anni, con moltissime iniziative, si ritorna a parlare di questo 11 Maggio, sempre più vicino. Così il Dipartimento della Protezione Civile ha pensato bene di pubblicare sul sito www.protezionecivile.it un dossier, per permettere ai cittadini di informarsi e di farsi un’idea, evitando di scatenare ulteriore panico tra gli abitanti di Roma.

Infatti sul sito si possono trovare informazioni, grazie a questo dossier, riguardo lo stato della ricerca in materia di previsione dei terremoti, oppure dati sulla sismicità della città di Roma e un rapido test attraverso il quale ogni cittadino potrà verificare se è a conoscenza delle buone pratiche da adottare in caso di evento sismico.

Magari con questo dossier i romani potranno finalmente mettersi l’anima in pace visto che, nonostante i mille siti internet che parlano di “bufala”, le parole “terremoto 11 maggio” continuano ad essere le più digitate nei motori di ricerca.

Sm

One response to “Terremoto Roma 11 Maggio, la protezione civile pubblica un dossier

  1. It’s the best time to make some plans for the future and it is time to be happy. I’ve read this post and if I could I want to suggest you some interesting things or advice. Maybe you can write next articles referring to this article. I desire to read more things about it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.