Papa Benedetto XVI a Venezia invita ad accogliere gli stranieri

Non chiudete le porte agli stranieri“, queste le parole pronunciate da Papa Benedetto XVI a proposito dell’immigrazione che appare sempre più come uno dei fenomeni più imponenti e caratteristici del nostro tempo. L’area scelta dal Papa per queto messaggio non è certamente casuale, visto che il Nordest d’Italia è un’area da molti anni a forte vocazione immigratoria, per la quantità di industrie e di opportunità di lavoro presenti sul suo territorio. Ed anche, purtroppo,  una delle aree maggiori protagoniste, in negativo, per la diminuzione clamorosa di tali opportunità, in seguito alla grave crisi scatenatasi nel 2009, che non ha ancora cessato di produrre i suoi effetti.

La giornata del Papa è stata scandita, oltre che dal suo discorso davanti a moltissimi fedeli in Parco San Giuliano a Mestre, anche del giro in gondola sul Canal Grande, dove, a bordo di una maxi-gondola denominata “balotina” agghindata a festa per l’occasione, e pilotata da quattro gondolieri in abito bianco, il ponteficie ha ripercorso uno degli itinierari più belli del mondo, rito obbligato per numerosissimi turisti che vengono a Venezia (soprattutto per  coloro che arrivano da lontano).  Benedetto XVI ha messo in evidenza che l’accoglienza fa parte in modo intrinseco ed indissolubile dell’identità cristiana. 

Queste parole non sono certo un fatto isolato nell’ambito della Chiesa cattolica, che spesso recentemente ha lanciato messaggi anche controcorrente, rispetto ad una società che fa della paura e della chiusura verso l’esterno una delle sue bandiere. Anche il suo predecessore, Giovanni Paolo II, aveva dato ampie testimonianze della necessità di aprirsi al mondo, compiendo, come è ben noto, numerosissimi viaggi in ogni angolo del pianeta.

2 responses to “Papa Benedetto XVI a Venezia invita ad accogliere gli stranieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.