Meteo: è il settembre più caldo degli ultimi 150 anni

E’ il settembre più caldo degli ultimi 150 anni. “Nel segno di un’estate che vorrei potesse non finire mai”, cantavano qualche anno fa i Negramaro. Ma quest’estate 2011, sembra davvero non finire mai, nonostante siamo in autunno (almeno sul calendario) da nove giorni. C’è chi ne approfitta ancora, a un passo da ottobre, per godere di un weekend di mare, sole e divertimento, proprio come se fosse ferragosto. E c’è chi, a malincuore, ha dovuto chiudere la stagione: i gestori degli stabilimenti balneari, per legge, hanno chiuso i loro lidi. Mare o no, queste temperature segnano un record in Italia: si arriva anche a punte di 30 gradi e una media mensile di 26 gradi. E’ Torino la “città dei record” in questo caldo italiano: nel capoluogo piemontese è il mese più caldo dal 1753 (quindi da 258 anni). Gli amanti del fresco autunno che non vedono l’ora di dormire con la copertina dovranno rassegnarsi: il primo freddo arriverà solo il 10 ottobre.Vediamo un po’ le temperature in questo settembre straordinario: al CentroNord, nei prossimi giorni, si raggiungeranno valori da pieno Agosto, fino a toccare talora i 29-30°C; qualche grado in meno invece al Sud per deboli correnti di Grecale. Le temperature saranno così oltre le medie del periodo anche di 8-10°C al Nord, 4-7°C al Centro. Ma anche in montagna fa caldo, sulle alpi troviamo punte di 24-25°C a 1000m, 20-21°C a 1500m e zero termico che schizzerà sin verso i 4000 metri.Come dicevamo prima, per il freddo c’è ancora da aspettare un po’: il primo calo della temperaturà arriverà verso il 5-6 ottobre, con un ulteriore irrigidimento delle temperature previsto dopo il 10 quando l’anticiclone si sposterà verso Svezia, Norvegia e Gran Bretagna, lasciando affluire aria piuttosto fredda su Alpi, Prealpi fino in pianura. Ma se dopo il 10 possiamo inziare a rinfrescarci con qualche corrente di aria fredda, la pioggia, regina dell’autunno, si farà ancora aspettare.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.