Treviso, tenta stupro in discoteca: fermato

La notte di Capodanno non solo si contano i feriti e i morti a causa dei botti ma si fanno anche i conti con la violenza dell’uomo sulle donne. Ogni anno infatti il giorno dopo veglioni e feste in discoteca la cronaca si riempie di casi di stupro e come da tradizione, purtroppo c’è anche il caso del 2013 appena iniziato. Siamo a Treviso: un uomo tenta di stuprare una ragazza nel bagno di una discoteca ma per fortuna lei si difende e urla. Qualcuno sente la sua richiesta di aiuto e il marocchino viene fermato. Questa volta viene evitata la violenza che spesso porta anche alla morte delle donne che cercano di ribellarsi. I dettagli del caso.

Il giovane marocchino, ventenne, trascina la sua pedra in bagno. Anche lei ha vent’anni. La ragazza però riesce a far capire alle persone presenti nel locale che si tratta di una violenza e il servizio di sicurezza arriva subito nei bagni degli uomini e blocca l’aggressore. Il ragazzo risultato ubriaco dopo l’arrivo delle forze dell’ordine si era già denudato e stava cercando di portare violenza alla donna. Per fortuna le cose si sono concluse nel migliore dei modi anche se per la ragazza resterà sicuramente lo choc e la paura per la violenza che avrebbe potuto subire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.