Roma blindata, Benedetto XVI all’ultima udienza

Una Roma blindata questa mattina si prepara per l’ultima udienza di Papa Benedetto XVI. Mentre in queste ore ci si interroga su cosa succederà tra qualche giorno durante il conclave, il Papa invece pensa al saluto per tutti i fedeli che oggi arriveranno per lui nella capitale. Si teme per la sicurezza: più di seicento agenti sono pronti ad entrare in azione qualora dovesse succedere qualcosa. Nel frattempo abbiamo una certezza: da domani, quando il Papa dovrebbe lasciare il Vaticano per trasferirsi a Castel Gandolfo, potremo chiamarlo Pontefice emerito. Una sorta di “Papa in panchina” in attesa che venga eletto il suo successore.

Il nuovo look del Papa-Vestirà la talare bianca semplice, senza mantellina. Sfilerà dalla mano l’anello del pescatore e tornerà a indossare quello vescovile. Oggi ci saranno più di 50,000 persone in udienza, questo il numero per l’ultimo incontro con Benedetto che da domani lascerà il suo posto nella città del Vaticano. Il conclave dovrebbe iniziare proprio nei giorni successivi, in via del tutto straordinaria, per permettere ai vescovi e ai cardinali di scegliere al più presto il nuovo Papa.

Per questa importante occasione ci sarà una sorta di “zona rossa” per le auto che dalla piazza arriva fino a via della Conciliazione e vie limitrofe. Chiuso l’ultimo tratto di via della Conciliazione che porta a piazza San Pietro, così come altre vie limitrofe utilizzate come possibile vie di fuga per qualsiasi emergenza. Si teme che ci possa essere qualche complotto proprio per questo sono stati attivati anche i cecchini mentre nelle ultime ore si valuta anche la possibilità di una scorta aerea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.