Napoli: tenta il suicidio a Corso Malta, gli agenti la salvano

Tragedia scampata a Napoli: ieri sera, poco dopo la mezzanotte, alcuni agenti sono riusciti a salvare una donna ucraina di circa quarant’anni che stava tentando il suicidio.

Era notte fonda quando gli agenti dell’ufficio prevenzione generale hanno ricevuto una chiamata di allarme da corso Malta a Napoli. Gli abitanti della zona erano stati svegliati qualche minuto prima dalle urla che provenivano da un appartamento abitatati da una donna ucraina di quarant’anni e dal suo ex fidanzato.

Gli agenti sono accorsi nel luogo della lite familiare dopo pochi minuti, guidati dal primo dirigente Michele Spina. Al momento dell’arrivo, tuttavia, gli operatori si sono accorti immediatamente che la situazione era molto più grave del previsto.

La coppia, infatti, era nel clou di una lite furibonda che non sembrava voler terminare. Anzi, oltre alle urla e agli insulti che i due continuavano a lanciarsi l’uno con l’altra, gli agenti si sono accorti che la donna stava per commettere un gesto estremo.

L’immigrata ucraina, infatti, sembrava essere pronta a lanciarsi dalla finestra per tentare di togliersi la vita. Grazie ad un intervento immediato, gli agenti sono riusciti ad avvicinarsi a lei e ad acchiapparla con la forza prima che lei facesse il salto. La donna è stata accompagnata al pronto soccorso per accertamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.