Montecompatri, morto il 20enne Antonio Di Franco: si è ribaltato con il Quad

A Montecompatri (paese dei Castelli Romani, vicino Roma), è morto un 20enne. Si tratta del giovane Antonio Di Franco, che si è ribaltato nella giornata di Pasquetta con il quad. Il ragazzo è finito schiacciato sotto il quad che stava guidando nella zona di Pratarena (Montecompatri), all’interno del Parco Regionale dei Castelli Romani. L’incidente è avvenuto ieri, subito dopo pranzo, tra le 14 e le 15. Pare che dopo aver fatto una manovra per cambiare direzione, il quad si sia ribaltato. Sul mezzo erano in due. Antonio Di Franco è rimasto schiacciato dal mezzo che stava guidando, mentre l’amico che gli era a fianco è stato sbalzato a terra e rimasto illeso. Il giovane ha subito chiamato i soccorsi per tentare di salvare il 20enne che guidava il quad. Sul luogo sono arrivati i carabinieri della compagnia di Montecompatri e i Guardaparco, che ieri, giornata riservata ai tradizionali pic-nic nei prati e boschi del Parco Regionale, controllavano il territorio. L’ambulanza del 118 non ha potuto raggiungere il luogo dell’incidente perché la strada si interrompe poco prima di raggiungere la zona. A soccorrere il ventenne è arrivata un’eliambulanza. Nonostante i tentativi di rianimazione, però, per il ragazzo non c’è stato nulla da fare. È vietato circolare nella zona  con i mezzi a motore e quindi Antonio Di Franco non ha rispettato il divieto. Il 20enne era un meccanico appassionato di motori, e lavorava in un’officina. Sul luogo dell’incidente sono arrivati i genitori del ragazzo, che abitava insieme a loro nella zona della Molara: territorio del Comune di Montecompatri. Il magistrato ha disposto l’autopsia sul corpo del giovane per appurare la dinamica che lo ha portato al decesso. Dunque, una Pasquetta tragica quella consumatasi ai Castelli Romani. Antonio Di franco è morto schiacciato dopo aver perso il controllo del suo quad, che si è ribaltato su di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.