La moglie di Pino Daniele chiede la verità alla compagna: si indaga per omicidio

Come è morto Pino Daniele? Oltre ai figli e ai fan se lo chiede a gran voce la prima moglie del cantante che ha chiesto all’ultima compagna, Amanda, di raccontare nel dettaglio quello che è veramente successo in macchina verso Roma. C’era solo lei infatti con lui in auto la tragica notte di domenica, nelle ore immediatamente antecedenti alla morte. Fabiola Sciabbarrasi chiede la verità per lei e per i figli (anche quelli nati dal secondo matrimonio).

FUNERALI PINO DANIELE: DIRETTA TV E POLEMICHE

I rapporti tra le due donne erano tesi: da mesi non si parlavano. Eppure qualcosa le dice che le cose non sono andate esattamente come raccontano i giornali e che a guidare la macchina verso Roma fosse proprio Amanda. Fabiola, madre di tre dei cinque figli di Pino Daniele, ha raccontato che quella tragica sera in casa c’erano i suoi figli, Sofia e Francesco e Cristina, l’altra figlia femmina di Pino e ha commentato “È stata lei a riaccompagnare a Roma i miei bambini, mentre la ‘signora’ portava in ospedale Pino. Ho letto sui giornali della gomma dell’auto bucata sull’Aurelia ma, non so, questa forse è un’invenzione”. Sospetti quindi sulla versione ufficiale fornita tanto che la prima moglie di Pino Daniele si è detta in ultima battuta favorevole all’autopsia sul corpo di Pino Daniele “se è un passaggio necessario a stabilire la verità sulla sua morte”. In un primo momento lei stessa aveva rifiutato questo esame poi ha spiegato: “ieri, sono stati gli inquirenti a chiamarmi per dirmi che forse sarà necessaria per stabilire che cosa è successo e chiarire meglio la dinamica della morte di Pino. I quesiti – continua – sono tanti e tutti ancora aperti. Ripeto, voglio solo la verità e la cercherò in tutti i modi”. Gli inquirenti hanno sentito anche la compagna Amanda. Le indagini si sposteranno sull’ipotesi di omicidio?

LE FRASI PIU’ BELLE DI PINO DANIELE

One response to “La moglie di Pino Daniele chiede la verità alla compagna: si indaga per omicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.