Elba, turista 30enne si tuffa e muore in spiaggia davanti agli amici

isola d'elba, 30enne muore dopo un tuffo

Elba, una turista trentenne è morta mentre faceva il bagno. La giovane, Roberta Frazzi, era in vacanza insieme agli amici, ma questi giorni di relax si sono trasformati in una tragedia. Le ultime notizie rivelano che la ragazza di 30 anni di Pontedera (Pisa) ha perso la vita dopo essersi tuffata nelle acque di fronte alla spiaggia di Sansone, uno dei luoghi più suggestivi dell’Isola d’Elba, poco distante da Portoferraio (Livorno). La tragedia è avvenuta nel pomeriggio di domenica 10 giugno, sotto gli occhi degli amici. Oggi il racconto dei fatti e la ricostruzione di questo nuovo dramma. 

ISOLA D’ELBA, MUORE TURISTA DI TRENT’ANNI DOPO UN TUFFO ULTIME NOTIZIE: GLI AMICI SCONVOLTI

Roberta Frazzi, di Pontedera e residente a Perignano nel comune di Casciana Terme Lari, è morta dopo essersi tuffata da uno scoglio, mentre era in vacanza con gli amici all’Isola d’Elba. Stando alle prime ricostruzioni, il corpo della giovane trentenne pare sia riemerso senza vita qualche istante dopo il tuffo. Sul posto sono giunti i sanitari e un elisoccorso. I soccorsi del 118 hanno tentato, per più di un’ora, di rianimare Roberta. Purtroppo per la giovane non c’è stato nulla da fare e i medici hanno così dovuto dichiarare il decesso sul posto, davanti agli occhi degli amici, sconvolti per quanto accaduto. Ora il corpo della trentenne, che non presenta segni di traumi evidenti, si trova all’obitorio dell’ospedale di Portoferraio ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria. A breve dovrebbe anche essere disposta l’autopsia, per comprendere le cause della sua morte.

MUORE TRENTENNE SULLA SPIAGGIA DI SANSONE DOPO UN TUFFO: LA PROBABILE CAUSA, LE PRIME RICOSTRUZIONI

Attualmente le ultime notizie parlano di un malore, come causa del decesso di Roberta. La vittima pare sia entrata in acqua intorno alle ore 15, tuffandosi dallo scoglio, sul lato destro della spiaggia. Secondo quanto hanno dichiarato diversi testimoni, la giovane, dopo essersi tuffata, si sarebbe riavvicinata alla spiaggia nuotando, ma poi sarebbe stata colta da un malore. A lanciare l’allarme ci hanno pensato gli amici, che intanto hanno tirato fuori dall’acqua la giovane. Inizialmente è stata soccorsa dai bagnini del mini stabilimento balneare e poi dai volontari della Misericordia di Portoferraio. I tentativi di soccorso sono durati più di un’ora, ma per Roberta non c’è stato nulla da fare. La morte della turista di Pontedera ha lasciato senza parole tutte le persone che si trovavano sulla spiaggia di Porteferraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.