Roma, incendio centro rifiuti Salario: una nube nera sovrasta la città


roma incendio centro rifiuti salario

Un incendio di vaste dimensioni sta interessando il centro rifiuti Salario a Roma. Una nube nera è visibile da varie zone della città e l’odore forte ha raggiunto anche aree più lontane. Le fiamme si sono propagate prima delle ore 4.30 e i vigili del fuoco, con 12 squadre e circa 40 uomini, stanno lavorando presso il centro rifiuti situato in via Salaria 907. Il Tmb Salario è attualmente indispensabile per il sistema di rifiuti di Roma, e l’incendio non farà che incrementare i già numerosi problemi vissuti dalla Capitale per quanto riguarda i rifiuti. E’ ormai da tempo che i romani documentano la situazione con immagini e video di cassonetti stracolmi di immondizia che non viene tolta per diversi giorni.

INCENDIO CENTRO RIFIUTI SALARIO: L’IMPIANTO E’ COMPROMESSO E UNA NUBE TOSSICA SI PROPAGA PER LA CITTA’

Sono quindi ore drammatiche per la capitale, sotto due punti di vista. Da un lato la nube tossica che si espande per la città, determinata dalla combustione dei rifiuti. Molti cittadini, residenti anche in altre aree di Roma, hanno detto di sentire il cattivo odore e di vedere il fumo nero in lontananza. A bruciare sono sostanze nocive, come plastica e olio. I vigili del fuoco comunque rassicurano gli abitanti della città dicendo che il fumo si sta spostando verso aree non abitate. Intanto l’asilo che si trova nelle vicinanze del centro rifiuti Salario è stato chiuso a scopo precauzionale. A dirlo è Giovanni Caudo, presidente del Municipio III di Roma Capitale. Ha quindi dichiarato che “questa è l’ulteriore prova che questo impianto di via Salaria va chiuso” perché “obsoleto, vecchio“. L’allarme era stato lanciato da mesi e dunque il presidente di questo Municipio ha aggiunto: “Non bisognava arrivare a queste situazioni“.

Presso il centro rifiuti Salario è presente Pinuccia Montanari, assessore all’ambiente di Roma. In quell’area una nube di fumo molto densa e scura si è sollevata emanando un odore molto acre. Quest’ultimo è percepibile anche in altre zone della città. Intanto i carabinieri indagano sull’incendio e si cerca di comprendere le cause che hanno portato allo sviluppo delle fiamme. Si pensa ad un’autocombustione avvenuta tra materiali presenti tra i rifiuti generici.

Intanto il Campidoglio, che sta indagando sul maxirogo, ha convocato una cabina di regia per l’incendio. La Protezione civile e il dipartimento comunale tutela ambientale che ha in carico il controllo della qualità dell’aria, stanno tenendo monitorata la situazione. Si attendono ulteriori aggiornamenti al riguardo.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close