Arezzo: dà fuoco a una donna vicino alla gelateria di Pupo, salvata dal marito


E’ accaduto a Ponticino, una frazione del comune di Laterina Pergine Valdarno in provincia di Arezzo, qualcuno ha dato fuoco a una donna, alla camicetta di una signora di 57 anni che camminava con il marito. Tutto è accaduto vicino alla gelateria di Pupo, qualche sito riporta il dettaglio che il terribile episodio sarebbe accaduto all’interno della gelateria Gelato al cioccolato. Enzo Ghinazzi conosce la donna e suo marito, sono suoi amici, una famiglia esemplare, e lo dice aggiungendo la speranza che venga subito identificato il responsabile dell’assurdo e gravissimo gesto. Un gruppo di ragazzi oppure un uomo 46enne, le ipotesi riportate che riguardano il colpevole nono sono chiare, intanto i carabinieri della stazione di Laternia continuano le indagini. Un brutto fatto di cronaca che purtroppo ha visto protagonista una signora malata di Alzheimer che solo per fortuna è riuscita a metttersi in salvo senza gravi conseguenze.

CON UN ACCENDINO DANNO FUOCO ALLA CAMICIA DI UNA DONNA CHE CAMMINAVA VICINO ALLA GELATERIA DI PUPO

Ad accorgersi delle fiamme è stato il marito della donna, grazie al suo tempestivo intervento ha spento le fiamme. L’uomo ha usato le mani per proteggere sua moglie e ha così riportato delle bruciature. Le fiamme hanno invece ustionato parte di un avambraccio della vittima che per le cure sembra si sia rivolta alla farmacia più vicina. Immediata la denuncia da parte del marito così le indagini hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti per poi identificare l’autore del folle gesto. “Sono miei amici, famiglia esemplare – ha commentato Pupo – speriamo che il responsabile sia identificato e capisca la gravità del suo gesto”.


Davvero non ci sono parole per giudicare un caso del genere, un uomo o un ragazzino o anche un gruppo che ha utilizzato un accendino e sembra che con questo abbia dato fuoco alla camicia della donna che in quel momento passava con suo marito. Assurdo che non si pensi prima alle conseguenze di un gesto così terribile.


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close