Cristina Chiabotto nei guai con il fisco: dice la sua e scarica la colpa su altre persone

cristina chiabotto fisco

L’ex Miss Italia Cristina Chiabotto sta passando tutt’altro che un buon periodo. E’ infatti nei guai con il fisco, con debiti per 2,5 milioni di euro. Non sono tardate ad arrivare le sue dichiarazioni sull’accaduto, che l’ha vista al centro di un’accesa polemica. La Chiabotto ha fatto sapere di essersi fidata di persone sbagliate all’inizio della sua carriere nel mondo dello spettacolo. Vista l’entità del debito, per Cristina Chiabotto è stata attivata la procedura detta “salva-suicidi“. Si tratta di un provvedimento che ha l’obiettivo di salvaguardare gli imprenditori che si trovano in difficoltà, proprio per evitare gesti estremi. In un’intervista all’Ansa l’ex Miss Italia ha parlato spiegando la sua situazione. Scopriamo cosa ha detto.

Cristina Chiabotto nei guai con il fisco per un debito di 2,5 milioni di euro: ecco le sue dichiarazioni

Cristina Chiabotto, in un’intervista all’Ansa, ha voluto spiegare serenamente la sua situazione e del suo debito di 2,5 milioni di euro con il fisco. Ha dunque fatto sapere di essersi “affidata ai professionisti sbagliati“. Dunque tutto partirebbe dall’età di 19 anni, all’inizio della sua carriera, quando aveva dato incarico ad alcune persone di occuparsi della parte fiscale. A quanto pare però tali professionisti non avrebbero fatto bene il loro lavoro, portando la Chiabotto nella situazione in cui si trova oggi.

Riguardo alla procedura “salva-suicidi”, attivata nel suo caso, Cristina Chiabotto ha detto che si tratta del solo “strumento giuridico rimasto” per fare ciò che lei stessa ritiene “giusto e doveroso“. L’ex Miss Italia vuole “pagare, come tutti, le somme dovute“. Dunque la Chiabotto ha dichiarato: “Non mi resta che attendere l’esito della procedura con la serenità di chi ha la coscienza a posto“.

Insomma, la show girl, nei guai con il fisco, sembra avere tutte le intenzioni di pagare ciò che deve. Non ha alcuna intenzione di sottrarsi al suo dovere, ma ciò che vuole è che venga “rispettato un principio valido per chiunque“, che è quello che “l’ammontare delle tasse si basi su quanto effettivamente guadagnato“.

Infine Cristina Chiabotto vuole rendere noto che non ha evaso le tasse, ma che i suoi problemi con il fisco dipendono da altro. Nel decreto si parla infatti di “comportamento elusivo non fraudolento“. Dunque nessun giudice ha addebitato all’ex Miss Italia delle colpe.

Si tratta sicuramente di una situazione difficile che porterà la Chiabotto a vendere due attività di sua proprietà per sanare parte del debito dovuto. Dovrà inoltre versare 9 mila euro l’anno al fisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.