Il premier Conte annuncia nuove misure: il blocco totale e la chiusura delle scuole prorogati


Non avevamo purtroppo molti dubbi sul fatto che le date indicate fino a questo momento per il blocco totale della nostra Italia, che viene indicato con il termine inglese di lockdown sarebbe stato prorogato. Basta leggere i numeri e i numeri ci dicono che ieri ci sono stati oltre 3000 nuovi contagi e, cosa molto più triste, oltre 400 morti. Mentre l’esercito raggiunge una Bergamo completamente devastata, per portare via le bare di chi è deceduto in queste ore, il premier Conte annuncia che per l’Italia, ci saranno altri giorno di attesa, di blocco, di silenzio. La nostra speranza è che questo blocco sia davvero totale perchè vedere in televisione gente che continua a correre, ad allenarsi nei parchi, ad andare al supermercato come se fosse tutto un gioco, fa male.

Fa male perchè poi si fanno i conti con le vittime, con città al collasso come la stessa Milano. Eppure i milanesi che toccano con mano il dolore dei loro parenti e amici, sono gli stessi, 4 su 10, che si muovono senza un motivo da casa, che prendono i mezzi pubblici e li affollano, continuando a far crescere il numero delle persone contagiate in Lombardia.

C’è un solo modo per bloccare questo nemico invisibile e il modo è RESTARE A CASA. Non è ancora chiaro a tutti, mentre i nostri medici, gli infermieri, tutto il personale sanitario lotta in ospedale per salvare vite umane, c’è gente che ha voglia di ridere e scherzare per strada, non rispettando le regole.

GIUSEPPE CONTE AL CORRIERE DELLA SERA: IL BLOCCO TOTALE PROSEGUIRA’

Le misure restrittive necessarie per contenere i contagi di coronavirus funzionano, e quando si raggiungerà il picco, e il contagio comincerà a decrescere, non si potrà tornare subito alla vita di prima. Pertanto, i provvedimenti del governo – che vanno dalla chiusura di molte attività a quello sulla scuola – non potranno che essere prorogati. Ad anticiparlo è il premier Giuseppe Conte facendo il punto dell’emergenza in un colloquio con il Corriere della Sera. Conte invita tutti al buon senso e fa sapere che si lavora ad un decreto per lo sblocco di investimenti pubblici per decine di miliardi e a un intervento a tutela delle aziende strategiche italiane.

Ricordiamo che in questo momento la scuola resta chiusa fino al 3 aprile, ma le voci insistenti ci dicono che potrebbe continuare a restare chiusa fino a dopo Pasqua ( quindi fino al 15 aprile circa).

Per quanto riguarda il blocco totale di tutta Italia, la seconda settimana finisce domenica ma immaginiamo che anche in questo caso, si andrà avanti almeno fino al 3 aprile prima, per poi decidere di prolungare. Nelle prossime ore potrebbero arrivare novità in questo senso.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close