Tifosi in strada a Napoli senza distanziamento sociale, Ranieri Guerra commenta: “Sciagurati”

Si continua a parlare di coronavirus ad Agorà il programma del mattino di Rai 3 e in collegamento con Serena Bortone oggi, Ranieri Guerra chiamato non solo a commentare le notizie che arrivano dal mondo ( come la storia del salmone che avrebbe causato l’ondata di ritorno a Pechino, etichettata come una balla colossale) ma anche quello che succede in Italia. Questa mattina su tutti i telegiornali sono state mostrate le immagini dei tifosi del Napoli che, dopo la vittoria in coppa Italia, si sono riversati in strada per festeggiare. Immagini che hanno lasciato dubbi e perplessità visto che sono state azzerate in qualsiasi modo le misure di distanziamento sociale. E dal programma di Rai 3, arriva il commento di Ranieri Guerra. “Sciagurati! Cosa vuole che le dica, fa veramente male vedere queste immagini. In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove”. Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), intervistato durante la trasmissione Agorà su Rai 3, commenta così i festeggiamenti dei tifosi in piazza a Napoli ieri sera.

RANIERI GUERRA AD AGORA’ RICORDA QUANTO SUCCESSO PER ATALANTA VALENCIA

Guerra ha apprezzato il lavoro fatto in Campania sia dal sindaco di Napoli che dal Governatore de Luca ma condanna quanto successo ieri. E infatti continua: ” Però vi ricordo ancora quanto ha contato la partita dell’Atalanta, all’inizio dell’epidemia, per quanto riguarda l’impatto immediato”, dice ripensando al match Atalanta-Valencia giocato a febbraio a San Siro.

Dalla parte dei tifosi, con un post sui social, si schiera invece Enrico Mentana che commenta dopo le parole di Ranieri Guerra: “Ha ragione, per carità: ma il calcio senza festeggiamenti è un gioco da Playstation. Fossi stato tifoso del Napoli sarei sceso in strada anch’io.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.